Prenestino Prenestino / Via dei Gordiani

Roghi tossici al campo rom di via dei Gordiani: "Hanno costretto il San Lorenzo calcio a chiudere"

La denuncia arriva dalla trasmissione Le Iene che ha realizzato un servizio. La replica del Campidoglio: "Impegneremo una pattuglia della polizia locale h24"

I fumi dei roghi tossici provenienti dal campo rom di via dei Gordiani hanno costretto il San Lorenzo Calcio, che si allena nel centro sportivo adiacente alla baraccopoli, a interrompere le attività. La denuncia arriva da un servizio delle Iene, andato in onda ieri sera, nel quale ragazzini, genitori e gestori della scuola hanno raccontato delle numerose segnalazioni e denunce alle forze dell’ordine per chiedere di porre fine ai roghi di rifiuti. Molti allievi della scuola hanno raccontato di episodi nei quali sono stati costretti a interrompere l’attività sportiva perché non riuscivano più a respirare. In un caso, ha riportato ancora la trasmissione, un ragazzino è finito al pronto soccorso con un’irritazione congiuntivale e alle alte vie respiratorie.

Il gestore del campo sportivo, Fabio Eleuteri, ha denunciato che, al di là delle limitazioni e delle chiusure legate alla pandemia, è stato costretto a chiudere la scuola perché i genitori hanno deciso di non mandare più i figli ad allenarsi in queste condizioni. Filippo Roma, autore del servizio, ha mostrato le discariche a cielo aperto che si estendono all’esterno del campo e raccolto la testimonianza di uno degli allenatori che dice di aver visto persone scaricare dalla propria auto rifiuti ingombranti. 

A Roma il fenomeno dei roghi tossici è in graduale e costante diminuzione grazie agli interventi portati avanti dal Campidoglio in questi ultimi anni”, ha replicato il Campidoglio con una nota. “In un anno, infatti, è stata registrata una diminuzione del 30% degli incendi. Un risultato che è stato raggiunto grazie a un attento controllo del territorio che l’amministrazione capitolina sta potenziando anche con l’installazione di impianti di videosorveglianza. Per quanto riguarda la situazione dell’area limitrofa al campo rom di Villa Gordiani, riportata dal servizio de Le Iene, si sottolinea che, su input del Campidoglio, negli scorsi mesi la Polizia Locale di Roma Capitale ha effettuato continui controlli e sopralluoghi sul posto. Da qualche giorno all’esterno del campo rom è stato attivato un servizio di vigilanza diurna che, da oggi, verrà esteso anche alle ore notturne. Le pattuglie della Polizia Locale saranno impegnate h24 nel controllo”.

Il servizio ha sollevato le polemiche della destra: “La scuola calcio San Lorenzo è dal 1940 che allena piccoli e grandi campioni, un punto di riferimento per tutti i bambini che si approcciano al gioco del calcio per poi farlo, un giorno, diventare la passione di una vita”, scrive in una nota Maurizio Politi, capogruppo della Lega in Campidoglio. “Come al solito i cittadini sono stati abbandonati, dal Municipio governato dal pentastellato Boccuzzi, e peggio ancora dal Sindaco Virginia Raggi. Tante le promesse fatte ai cittadini, ma ovviamente restano solo vuote parole da campagna elettorale, i fatti, e sono quelli a contare, son ben altri, un bellissimo campo vuoto e i bimbi di nuovo a casa, senza sport, dopo aver passato un anno e mezzo di lockdown. Gliela dobbiamo una spiegazione a questi cittadini, Raggi gliela deve. In mattinata abbiamo presentato un'interrogazione perché vogliamo spingere la Raggi ha guardare i danni che ha prodotto il suo inoperato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi tossici al campo rom di via dei Gordiani: "Hanno costretto il San Lorenzo calcio a chiudere"

RomaToday è in caricamento