Domenica, 13 Giugno 2021
Prenestino Quadraro / Via di Tor Pignattara

"ORTOdossi Prenestini" e l'orto sociale nel Parco Sangalli

Sono un gruppo di volontari e hanno fissato un incontro all'Acquedotto Alessandrino, sabato 10 dicembre, per discutere il progetto con chiunque voglia partecipare

"Spazi residuali della metropoli trasformati in orti sociali attraverso la partecipazione democratica". E' in sintesi l'obiettivo del gruppo. Loro sono agronomi, paesaggisti, architetti, urbanisti e operatori sociali e portano avanti un progetto di costruzione partecipata mirato a salvare le aree cittadine lasciate al degrado. Come? Progettando dei veri e propri orti autogestiti dove coltivare frutta e verdura. Ne hanno in mente diversi, variamente sparsi per la città. Prossima tappa? Il parco Sangalli all'Acquedotto Alessandrino.

"ORTOdossi prenestini-labicani&gatti" è il nome del gruppo di volontari che sabato 10 dicembre si incontrerà per parlare, insieme con i residenti della zona, di come sfruttare una parte del parco, per farne proprio un orto sociale. E non sono i soli a voler migliorare con le proprie mani l'area verde. Di pochi giorni fa l'iniziativa del comitato "4 Zampe" che, autofinanziandosi, ha messo su un'area cani all'interno del parco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"ORTOdossi Prenestini" e l'orto sociale nel Parco Sangalli

RomaToday è in caricamento