menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Gordiani, l'iniziativa della libreria Todomodo per sostenere le spese: "Buoni da usare quando vuoi"

I gestori: "Sappiamo che questo è un momento di estrema difficoltà per tutti; potete immaginare per chi ha scelto di svolgere un'attività culturale in un quartiere di periferia"

Non un crowdfunding tradizionale, con una richiesta di sostegno economico ‘fondo perduto’. Ma “prestiti per la cultura”. La libreria Todomodo di via Bellegra, a Villa Gordiani, “chiede una mano”. Il come lo spiegano i gestori della libreria: “Vi chiediamo nei limiti delle vostre possibilità, di acquistare uno o più “buoni spesa da 10 euro” che potrete, poi, utilizzare in qualsiasi momento a vostra discrezione per regalarvi un libro, fare qualche consumazione in caffetteria oppure per un pranzo o una cena, quando questo sarà, naturalmente, possibile. L’obiettivo minimo che dobbiamo raggiungere è di vendere almeno 1000 buoni”. L’iniziativa è stata lanciata circa due settimane fa e, ad oggi, sono stati acquistati più di 300 buoni. 

Al momento è possibile utilizzare i buoni sono per l’acquisto di libri, perché la caffetteria della libreria, con le nuove misure restrittive, è stata chiusa. Ma i ‘crediti’ acquisiti si possono utilizzare anche nei prossimi mesi. 
“Sappiamo che questo è un momento di estrema difficoltà per tutti; potete immaginare, quindi, quanto lo possa essere per chi, come noi, ha scelto di svolgere un'attività culturale come la nostra in un quartiere di periferia”, hanno spiegato i gestori.

“Siamo consapevoli, però, che ci siete sempre stati vicini e non avete fatto mai mancare il vostro sostegno concreto e forti di tutto ciò siamo a chiedervi di sostenerci un'ennesima volta, avremmo potuto attivare un crowdfunding ma questo non ci sembrava giusto nei vostri e nei nostri confronti. Si sarebbe trattato dell'ennesima richiesta di soldi. Abbiamo invece pensato che la forma migliore di chiedervi una mano potesse essere una sorta di "prestito per la cultura" evocando, così, ben altri e importanti prestiti nella storia democratica del nostro paese. Il buono potrà essere ritirato in libreria o, se preferite, ve lo invieremo tramite mail”. Le modalità per partecipare all’iniziativa sono indicate sulla pagina Facebook della libreria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento