Sabato, 31 Luglio 2021
Prenestino Prenestino

Villa De Sanctis, i lavori di riempimento delle cavità inizieranno a settembre

Il bando è stato aggiudicato nel meggio scorso. Ad essere interessate una parte di via Romolo Balzani, il circolo sportivo e un'officina meccanica

Dovrebbero partire entro i primi dieci giorni di settembre i lavori per il riempimento e il consolidamento di alcune cavità nell’area di Villa De Sanctis. La notizia è emersa nel corso di una commissione capitolina Lavori Pubblici che si è tenuta giovedì scorso ed è stata confermata a Romatoday dall’assessora competente in materia del V municipio, Roberta Capoccioni.

I lavori consisteranno in cinque diversi interventi: “Si parte dagli edifici di via Romolo Balzani per proseguire progressivamente con le altre aree: i campetti da tennis del circolo sportivo di Villa De Sanctis, il parcheggio, gli spogliatoi, l’area sottostante l’officina meccanica e, infine, i campi da calcio”, spiega Capoccioni a Romatoday. “Si tratta di riempire le porzioni caveali realizzando colonne in calcestruzzo che reggeranno tutta la struttura”. I lavori, anche se questa è solo una stima, dovrebbero durare circa 6 mesi. Una notizia attesa dal momento che alcune di queste aree, oggi, sono interdette alla circolazione per motivi di sicurezza in quanto a rischio crollo.

Il bando di gara era stato pubblicato nel gennaio del 2019 con un importo a base di gara di circa un milione e 300mila euro. I lavori sono stati aggiudicati con un ribasso d’asta di circa il 33 per cento e per un importo complessivo di 908.680,96. La presidente della commissione capitolina Lavori Pubblici, Alessandra Agnello, scrive in una nota: “A seguito della sottoscrizione del contratto, avvenuta il 25 maggio scorso, l'impresa aggiudicataria ha predisposto il progetto per procedere con la bonifica degli ordigni bellici che dovrà ottenere le autorizzazioni previste per legge”.

L'attenzione si è accesa anche su via dei Gordiani. Spiega ancora Agnello: "La nostra amministrazione ha chiesto di interrompere il traffico veicolare pesante nelle more che siano presi ulteriori provvedimenti e vengano approfonditi gli interventi di messa in sicurezza della zona", ha spiegato. Per questo "si è proceduto all'indagine geoelettrica grazie agli Speleologi di Roma Capitale e agli operatori della Protezione Civile". 

Il problema delle voragini è conosciuto da tempo nell'area di Villa De Sanctis e più in generale nel municipio. Nel maggio scorso l'area verde è rimasta chiusa al pubblico per tre giorni a causa di un crollo in prossimità della via Casilina. La scorsa settimana, inoltre, un tratto di via dei Platani è stato interdetto alla circolazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa De Sanctis, i lavori di riempimento delle cavità inizieranno a settembre

RomaToday è in caricamento