menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al V municipio spunta la proposta per cambiare il nome alla fermata della metro C: "Diventi Malatesta-Tor Pignattara"

L'idea è contenuta in una proposta di mozione avanzata al consiglio del V municipio dai consiglieri Fdi Belluzzo e Sabbatani Schiuma

Cambiare il nome della fermata della metro C Malatesta in Malatesta-Tor Pignattara. E' la proposta, contenuta in una mozione, avanzata al V municipio dai consiglieri di Fdi Christian Belluzzo e Fabio Sabbatani Schiuma. "Abbiamo ricevuto molte richieste e, valutando come positiva la proposta pervenutaci da tanti cittadini, abbiamo proposto la mozione", ha scritto Belluzzo. 

Tor Pignattara, si legge nella mozione, "è la zona urbanistica 6A del Municipio Roma V, ex municipio Roma VI, di Roma Capitale, i cui confini racchiudono tutta l'area del Pigneto, nei limiti della ferrovia Roma-Sulmona-Pescara a nord, quindi via di Portonaccio, via di Acqua Bullicante, via Teano, via Cori, via Norma, via Terracina, via Minturno, via Labico, via Policastro e di nuovo via di Acqua Bullicante a est, via Casilina a sud, quindi il tratto della FL4 fino al ponte sul viale dello Scalo San Lorenzo a ricongiungersi con la ferrovia Roma-Sulmona-Pescar, e che per quanto descritto Piazza Roberto Malatesta, ricade nella zona urbanistica citata".

Per i proponenti "la fermata in oggetto assume un ruolo e una utilità di rilievo per la mobilità e per localizzare il quartiere Tor Pignattara". In particolare, aggiungere il nome Tor Pignattara "avrebbe delle ricadute positive sullo sviluppo e riqualificazione del quartiere e delle sue attività commerciali, e persino sulla rivalutazione degli immobili". Così i due esponenti Fdi chiedono al Consiglio municipale di impegnare il presidente e la giunta ad attivarsi per modificare il nome della stazione della metropolitana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento