PignetoToday

"Bilancio Partecipato", il VI Municipio chiama a raccolta la cittadinanza

I cittadini possono compilare fino al 22 novembre, il modulo di partecipazione , che è disponibile sia in versione cartacea in Municipio, oppure in quattro sedi prestabilite

E’ partito lo scorso 22 ottobre la sperimentazione del Bilancio Partecipato,il meccanismo  di democrazia diretta con cui i cittadini che risiedono o lavorano nel territorio municipale possono partecipare, discutere e decidere sulle modalità di impiego delle risorse pubbliche da parte del Municipio.

"E’ la prima volta che il VI Municipio sperimenta il Bilancio Partecipato grazie ad un finanziamento regionale di 20 mila euro, crediamo molto in questa iniziativa perché darà la possibilità ai cittadini di far sentire la propria voce facendo presente a noi amministratori quali sono le opere, gli interventi che ritengono prioritari da realizzare – afferma il Presidente del Municipio Giammarco Palmieri – una volta terminata la raccolta dei moduli e la serie di incontri che abbiamo in calendario verrà redatto un Documento di Partecipazione che verrà allegato alla delibera di parere del bilancio che presenteremo al Consiglio Comunale per il finanziamento”.

Facciamo un passo indietro, precisando innanzitutto che ciascun municipio non ha una propria autonomia economica. E' infatti il Consiglio Comunale a stilare per l’anno successivo le previsioni di bilancio sulla base, ma senza alcun obbligo, delle proposte che vengono portate dalle amministrazioni locali.

Su un totale di 11.176.447 euro che costituiscono il budget complessivo a disposizione del VI Municipio per il 2009, suddiviso per i seguenti settori, servizi sociali, educativi, culturali e sportivi, manutenzione edilizia, strade e verde, spese di gestione, la parte maggiore, 9.266.905 euro, è destinata alle spese ordinarie, la rimanente, 1.909.542 euro, rientra nelle spese per investimenti, ovvero per il finanziamento delle opere pubbliche.

Ma come funziona concretamente questo Bilancio Partecipato?

I cittadini possono compilare fino al 22 novembre, il modulo di partecipazione , che è disponibile sia in versione cartacea in Municipio, oppure nelle 4 sedi prescelte, Centro Anziani Villa Gordiani, Circolo Bocciofilo Largo Petazzoni, Casale Garibaldi, Centro Anziani via L.F.De Magistris, oppure elettronica sul sito www.6partecipe.it. L’importante è indicare, al momento della compilazione, in quali settori del bilancio il cittadino vuole che il Municipio investa queste risorse pubbliche.

Dall’11 al 16 novembre si svolgeranno alcuni incontri territoriali tra gli amministratori e i cittadini, seguiranno poi dal 25 al 30 novembre, altrettanti momenti di discussione e votazione delle proposte raccolte,il 12 dicembre l’assemblea di verifica ,dove verrà stabilita la graduatoria delle priorità per arrivare al 9 gennaio 2010, quando verrà presentato il Documento di Partecipazione che comprenderà tutte le migliori proposte emerse da questa lunga attività di consultazione popolare.

Nonostante la possibilità  che molte delle richieste che verranno presentate nell’allegato diretto al Consiglio Comunale non saranno accettate, soprattutto per scarsità di fondi, il Municipio si impegna formalmente nel realizzare, compatibilmente ai propri fondi, almeno 2 proposte a settore, non resta allora che partecipare, discutere, votare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento