rotate-mobile
Prenestino Colle Prenestino / Via Prenestina

Pini abbattuti su via Prenestina: tutti i cambi alla mobilità per rimuovere le ceppaie

Per la rimozione delle ceppaie dei pini alcune tratte dei tram sulla via subiranno delle modifiche. Il tutto a partire dal 1 agosto

Nei prossimi giorni verranno rimosse le ceppaie dei pini che sono stati tagliati in questi mesi in via Prenestina. Per farlo, Atac ha fissato una serie di modifiche alla mobilità legate ai tram che attraversano l'arteria di Roma Est. 

Tutti i cambi alla mobilità sulla Prenestina

Il 1 e il 2 agosto, il tram 14 resterà attivo nella tratta Gerani-Termini, mentre sarà sostituito da bus navetta nella tratta Togliatti-Bresadola. Il 3 e il 4 agosto i tram 5 e 14 verranno accorpati in una linea, la 514, fra Termini e Largo Preneste. Mentre sulla tratta Largo Preneste Togliatti resterà il tram 14 sarà sostituito da un bus navetta. Attivo il tram 19 da Largo Preneste a piazza Risorgimento. Il 5 agosto infine, i tram 5, 14 e 19 verranno sostituiti tutti da bus navetta, mentre dall'8 al 12 agosto il tram 5 verrà sostituito da bus nella tratta Gerani-Termini, il 14 da bus nella tratta Togliatti-Termini. Mentre per il tram 19, rimane su binari tra porta Maggiore e piazza Risorgimento, verrà invece sostituito da un bus nella tratta Gerani-porta Maggiore. 

Gli abbattimenti sulla Prenestina

Ricordiamo che i pini abbattuti da aprile a oggi sono circa 40. L'intervento è seguito a una serie di verifiche da parte di agronomi incaricati dal dipartimento Tutela ambiente del Campidoglio che ha inserito gli esemplari arborei nella "classe D estrema". Cosa significa? La normativa prevede controlli periodici sulle alberature della città, analisi visive e strumentali fatte da esperti del settore che servono a collocare l'esemplare in una "classe di propensione al cedimento", che ne indica la condizione fitostatica, ovvero di pericolosità per persone e cose. La classe "D estrema" è l'ultima in classifica, la peggiore. Gli alberi appartenenti a questa categoria manifestano segni, sintomi o difetti gravi che ne compromettono la sicurezza. E rispetto alla quale altri interventi di pericolosità risulterebbero insufficienti. L'unica opzione è la rimozione. 

L'assessorato capitolino all'ambiente ha poi fatto sapere che, l'attuale sede stradale, non è in grado di supportare l'apparato radicale tipico dei pini romani. La sostituzione degli alberi, quindi, chiama in causa un diverso assetto del viale. E per studiare la fattibilità del progetto, dovranno sedersi attorno ad un tavolo il dipartimento ambiente, la soprintendenza ed il municipio. Al momento quindi i pini non verranno sostituiti con esemplari uguali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pini abbattuti su via Prenestina: tutti i cambi alla mobilità per rimuovere le ceppaie

RomaToday è in caricamento