Mercoledì, 16 Giugno 2021
Pigneto Pigneto / Via del Pigneto, 22

Vladimir Luxuria: "Mi piange il cuore a vedere così il mio Pigneto"

La nota attivista, conduttrice ed ex parlamentare, ha partecipato all'assemblea pubblica organizzata dai residenti: "Lo spaccio è indiscriminato. È stato travisato il messaggio della tolleranza"

Vladimir Luxuria all'assemblea pubblica in via del Pigneto

"Mi piange il cuore a vedere il Pigneto trasformato in una fognatura all’aria aperta". Parola di Vladimir Luxuria. La nota attivista, conduttrice ed ex parlamentare, è scesa in strada con gli abitanti per difendere il "suo" Pigneto dal dilagare della violenza e dello spaccio di droga. 

"Non ne faccio una questione politica, non me ne frega nulla - ha premesso Luxuria, prendendo parola nel corso dell'assemblea pubblica organizzata in via del Pigneto -, ma il traffico di droga è sfacciato, aggressivo, è un traffico di persone che sanno di avere le mani libere e di non dover rendere conto a nessuno in una terra senza legge". "È stato travisato il messaggio della tolleranza - ha spiegato ancora l’ex parlamentare -, lo spaccio è indiscriminato, a volte le vittime sono minorenni a cui viene offerta della cocaina e magari dopo aver bevuto due birre la comprano. Ho visto ragazzi minorenni sniffare sotto casa mia". 

"Cercherò di sfruttare la mia popolarità per questa causa, ma quella che sto combattendo è anche una battaglia personale perché il Pigneto è il mio quartiere, il quartiere che amo e in cui ho deciso di vivere", ha aggiunto. "A volte - ha concluso la conduttrice - scendo sotto casa e li affronto (i pusher, ndr) di petto: «Se stai vendendo droga te ne devi andare». Non dobbiamo voltare la testa dall’altra parte: loro non devono sentirsi con le mani libere".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vladimir Luxuria: "Mi piange il cuore a vedere così il mio Pigneto"

RomaToday è in caricamento