Pigneto Pigneto / Via Campobasso

Pigneto, palazzina inagibile: sgombero in via Campobasso

Una palazzina in via Campobasso 18 è stata sgomberata e dichiarata inagibile. I residenti, principalmente membri della comunità senegalese accusano: "E' una scusa"

I cittadini senegalesi che abitano in via Campobasso al Pigneto sono stati sgomberati questa mattina all'alba: sarebbe accaduto tutto molto in fretta, sono arrivati i vigili e li hanno fatti uscire dichiarando il loro appartamento inagibile.

Ora i senegalesi si trovano senza casa ma sono decisi a non mollare e a fare in modo di non perdere il loro tetto perché “paghiamo regolarmente l'affitto e non siamo delinquenti.”

Intanto, lì in via Campobasso 18, la palazzina è stata sgomberata e diversi venditori ambulanti si sono riversati in strada dove protestano per lo sgombero.
La polizia di Roma Capitale fa sapere che quella di oggi è stata un'operazione di verifica di stabilità dello stabile, una palazzina di quattro piani, effettuata dai vigili del fuoco e dagli agenti della municipale del I e VI gruppo.  La verifica dello stabile ha portato alla constatazione di un immobile in condizioni estremamente fatiscenti, con le scale puntellate e i solai del primo e terzo piano che riportano avvallamenti a causa delle infiltrazioni di acqua e cadute di intonaco.
Inoltre, all'ultimo piano sono stati ritrovati, ammassati una sull'altro, materiali combustibili e cinque bombole di Gpl.

In seguito e alla dichiarazione di inagibilità al controllo i Vigili del Fuoco hanno rimandato a una verifica tecnica per rimuovere il materiale rinvenuto all'ultimo piano e dichiarato pericoloso.

Quella della comunità senegalese al Pigneto è una lunga storia che riguarda un gruppo di immigrati ormai perfettamente integrati nel quartiere e il “problema casa” che in diverse circostanze si è andato a scontrare con gli interventi dell'autorità pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigneto, palazzina inagibile: sgombero in via Campobasso

RomaToday è in caricamento