VIDEO | Pigneto, rampa per disabili multata e da abbattere. Lo Yeti non si arrende

Multati per 1600 euro, i ragazzi della cooperativa che gestisce il caffè libreria non cedono sull'abbattimento della struttura utile all'accesso delle carrozzelle

Una multa salata di 1600 euro con cui fare i conti, è già una cosa molto dura da digerire. Ma l'intimidazione di “ripristino dei luoghi”, e quindi abbattimento della rampa per disabili “proprio non se ne parla”. “Di qui non mi muovo”, dice Daniele Lauri, costretto su una carrozzella e socio lavoratore de Lo Yeti, caffè libreria di via Pesaro, nel cuore del Pigneto, multato e costretto a chiudere per tre giorni perchè considerata "abusiva". E Daniele, grazie a questo accesso può lavorare in maniera indipendente. “Tutto il locale, quando aprimmo 14 anni fa, fu costruito per fare in modo che io, e qualunque disabile sulla sedia a rotella, potesse accedervi – spiega Lauri – Non solo, perché il bancone è fatto su misura, posso arrivare anche alla macchina del caffè, sacrificando anche molto spazio per farlo così”. Ed è per questo che il verbale della Polizia locale fa ancora più male. “Come si fa a dire che è abusiva, dopo tutto questo tempo – conclude Lauri – Se non avessimo fatto richiesta per i tavoli all'esterno non se ne sarebbero mai accorti? Eppure la rampa, come tutto il locale, è stata fatta con un progetto redatto insieme all'allora ufficio per per le disabilità del Comune”.

Mentre intorno alla situazione de Lo Yeti, aumenta la solidarietà di amici e residenti del Pigneto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Pigneto, rampa per disabili multata e da abbattere. Lo Yeti non si arrende

RomaToday è in caricamento