Martedì, 18 Maggio 2021
Pigneto Pigneto

Pigneto, una mappa per salvare gli alberi: "Delle 400 piante censite, 208 sono morte o a fine ciclo"

E' l'iniziativa dell'associazione Vivo il Pigneto: "Verifichiamo lo stato di salute delle alberature per capire quali esemplari vanno curati o sostituiti"

Foto Facebook Vivo il Pigneto

Mappare gli alberi per salvarli e incrementarli, rendendo il quartiere sempre più verde. È l’iniziativa messa in campo dall’associazione Vivo il Pigneto, che già in occasione della Giornata nazionale degli alberi aveva raccolto dei fondi per donare nuove piante al territorio. “Il progetto è partito circa un mese fa”, spiega Loredana Violi, presidente dell'associazione. “Stiamo verificando lo stato di salute delle alberature, quali esemplari hanno bisogno di essere curati e quali sono ormai morti, con l’obiettivo di sostituirle o piantarne di nuove là dove mancano”.  La mappa è digitale, “così da poter aggiornare senza difficoltà la situazione”. 

Per il momento la mappatura ha riguardato il triangolo di strade compreso tra via l'Aquila, circonvallazione Casilina e via Casilina. In questa piccola porzione di Pigneto, pari a circa un ettaro di territorio, sono stati censiti circa 400 alberi. Secondo le informazioni raccolte dall’associazione, ne sono vivi poco più della metà: 208. Sono invece circa 110 gli alberi morti o a fine ciclo, 39 le tazze vuote occupate da ceppaie o da piantine varie e 42 da piantumazioni 'spontanee', realizzate nel corso degli anni su iniziativa dei residenti.

“Il monitoraggio della situazione”, fanno sapere dall’associazione, “verrà periodicamente aggiornato, eventualmente anche con il supporto del Servizio Giardini, per tener conto dell'evoluzione dello stato delle alberature rispetto a quanto fin qui rilevato. Non escludiamo infatti la possibilità che alcune delle alberature rilevate nei giorni scorsi come ‘morte’ possano di qui in avanti dare segnali di vita”.

Le maggiori criticità sono state riscontrate a via Macerata e via Perugia, che constano di circa 80 tra alberi morti, tazze vuote o occupate da piantine. In altre, come ad esempio via Ascoli Piceno, “al buono stato generale delle alberature non corrisponde un'altrettanta buona manutenzione, mancando da tempo interventi di potatura, con conseguenti problemi di sicurezza sia in termini di rischio crolli che di ostacolo all'illuminazione pubblica”.

I risultati del lavoro sono stati illustrati alle istituzioni locali. “Gli assessori al Verde, comunale e municipale, Laura Fiorini e Stefano Cicerani, insieme al presidente del V municipio, Giovanni Boccuzzi, hanno effettuato un sopralluogo nel quartiere insieme a noi. Abbiamo avviato un dialogo e speriamo che possa dare i suoi frutti per gli interventi necessari alla cura e al ripristino del patrimonio arboreo verticale”.

icona MAPPA-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigneto, una mappa per salvare gli alberi: "Delle 400 piante censite, 208 sono morte o a fine ciclo"

RomaToday è in caricamento