Pigneto Pigneto

Pigneto: all'ex Snia il murales di Jorit per Luana, l'operaia di 22 anni morta sul lavoro

L'opera è stata realizzata dallo street artist napoletano, famoso per i suoi ritratti. Il centro sociale: "Non la dimenticheremo"

All'esterno del centro sociale Ex Snia, al Prenestino, è stato realizzato un murales per ricordare Luana D'Orazio, l'operaia di 22 anni morta sul lavoro a Oste di Motemurlo, in provincia di Pisa, a  il 3 maggio scorso. L'opera è dell'artista napoletano, Jorit, famoso in tutto il mondo per i suoi ritratti. A Roma ha recentemente dipinto il volto di Bobby Sands sulla parete della palestra Valerio Verbano, al Tufello. Lo stesso Verbano, giovane militante antifascista ucciso del 1980, è stato a sua volta dipinto da Jorit nel febbraio scorso.

Ieri è stata la volta di Luana. I muri dell'Ex Snia non sono stati scelti a caso. L'Ex Snia Viscosa era infatti una fabbrica tessile, rimasta aperta dal 1923 alla metà degli anni '50. Al suo interno vi lavoravano oltre 2mila operai, in maggioranza donne.

"Il Parco Delle Energie e il Csoa eXSnia Viscosa custodiscono la memoria della fabbrica chimico-tessile che fu, delle morti sul lavoro, della sua nocività, delle lotte operaie e antifasciste, dello spirito della nostra comunità in resistenza", hanno scritto gli attivisti del centro sociale. "Nel 2020 in Italia ogni giorno sono morte di lavoro più di tre persone. Luana, operaia tessile, uccisa a 22 anni dal capitalismo. L'ennesima vittima della perversa logica industriale basata sul profitto. Non la dimenticheremo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigneto: all'ex Snia il murales di Jorit per Luana, l'operaia di 22 anni morta sul lavoro

RomaToday è in caricamento