menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook Libreria Alegre

Foto Facebook Libreria Alegre

Pigneto, furto alla libreria Alegre: "Danni per 10 mila euro"

I titolari della libreria hanno lanciato una campagna di crowdfunding e invitano le realtà culturali indipendenti di Roma a un confronto pubblico

Furto alla libreria Alegre del Pigneto, sede della casa editrice Edizioni Alegre e della redazione della rivista Jacobin Italia. Nella lotte tra il 10 e l'11 settembre alcuni ladri sono entrati nel locale che si trova su Circonvallazione Casilina rubando i computer e l'incasso della settimana, danneggiando la struttura e arrecando danni materiali per circa 5mila euro, oltre alla perdita del programma di catalogazione della libreria, e di software e materiali della casa editrice. Complessivamente, contando le ore di lavoro necessarie a recuperare quanto perso, il danno ammonta ad almeno 10mila euro.
Lo fa sapere la libreria che in una nota scrive: "Dopo La Pecora Elettrica a Centocelle, la libreria Giufà a San Lorenzo, il centro culturale Sparwasser al Pigneto, anche la libreria Alegre è stata vittima di un furto".

Per i titolari della libreria si tratta "dell'ennesimo attacco che le realtà culturali indipendenti della Capitale subiscono ormai da mesi, tra furti e vere e proprie intimidazioni, in territori dove spesso sono presidi culturali e sociali, oltre che argine alla piccola e grande criminalità. Questo contesto, già di per sé pesante, è ulteriormente aggravato dalla difficile situazione economica che tutto il comparto editoriale e librario, nonché culturale in generale, sta vivendo a causa dell'emergenza sanitaria tuttora in corso, che sta costringendo da mesi i lavoratori e le lavoratrici della cooperativa Edizioni Alegre alla Cassa integrazione a rotazione".

Il furto non fermer l'attività della libreria e lancia una campagna di crowdfunding. "Di fronte a questo ulteriore sfregio, ma anche alla tanta solidarietà che è arrivata a riconoscimento del progetto editoriale e culturale della cooperativa, Edizioni Alegre non si ferma e reagisce lanciando una campagna di crowdfunding per rientrare, almeno in parte, dei danni subiti, e invitando tutte le realtà culturali indipendenti di Roma a un confronto pubblico per elaborare strategie di mutualismo, solidarietà dal basso e rivendicazioni con Comune di Roma e Regione Lazio di fronte alle difficoltà del lavoro culturale in questa città e in questo paese, e alle continue aggressioni subite".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento