PignetoToday

Lago ex Snia, la battaglia si sposta in Regione: "Va tutelato come monumento naturale"

Un'interrogazione presentata da Sel chiede di apporre i vincoli riservati alle aree protette, secondo quanto approvato in un ordine del giorno del 2013

Un’interrogazione in Regione per chiedere l’acquizione a patrimonio pubblico e il vincolo di monumento naturale per il lago ex Snia. Secondo Sinistra Ecologia e Libertà quella della Snia Viscosa è un’area di rilevante interesse naturalistico e scientifico che va tutelata secondo le leggi previste per le aree protette.

Ad affermarlo, in una nota congiunta, Alessandro Rotondi, coordinatore Sel del Municipio V, e Gino De Paolis, capogruppo Sel alla Regione Lazio, che sulla questione hanno interrogato l’assessore Refrigeri. 

"Ricordiamo - scrivono i due - che il Comune di Roma e la Regione Lazio hanno giocato un ruolo centrale per restituire quell’area ai cittadini della capitale, dopo anni di battaglia. In particolare alla Regione Lazio, attraverso un Ordine del giorno collegato alla legge n 76 del 24 settembre 2013 è stata approvata l’indicazione di apporre il vincolo di ‘monumento naturale’ all’area del lago dell’Ex Snia Viscosa, visto l’altissimo valore paesaggistico. Un passaggio che riteniamo fondamentale per garantire la tutela di quell’area e l’apertura alla città, specialmente dopo un passato quantomeno oscuro, che ha il suo inizio negli anni 90 e che incrocia mondi che oggi sono sotto i riflettori della cronaca giudiziaria della Capitale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esponenti di Sel esortano quindi l'assessore "a dar seguito a quanto il consiglio Regionale ha già approvato, ormai qualche mese fa e si facciano tutti gli atti per chiudere l’iter. Sarebbe un segnale importante da parte delle istituzioni e certamente un passo avanti verso l’obiettivo che gli enti coinvolti si sono prefissati insieme ai cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento