PignetoToday

Ex Snia, in migliaia per la festa del lago salvato dal cemento

Migliaia di romani hanno festeggiato la vittoria del "lago che combatte". Ad animare l'evento Assalti Frontali, Muro del Canto e Piotta. Tra il pubblico il vicesindaco Luigi Nieri

Foto di Yuri d'Innocenzo

Una grande festa ad un anno esatto dalla prima discesa discesa al lago. Ieri, sulle rive del lago ex Snia, migliaia di romani hanno festeggiato la vittoria del "lago che combatte" per usare l’espressione coniata da "Muro del Canto" e "Assalti Frontali" che a questa vicenda hanno dedicato una canzone. Proprio le due band romane ieri sono state protagoniste di un grande concerto per festeggiare la liberazione del lago avvenuta il 6 agosto scorso con il completamento dell'esproprio e lo stanziamento dei fondi destinati alla riqualificazione. 

Pranzo al sacco all’interno del parco delle Energie e due grandi cortei partiti da Casalbertone e via Prenestina in direzione Portonaccio, alla volta del lago salvato dall’avidità dei palazzinari, come ripetono comitati e attivisti che si sono spesi in questi battaglia. 

IL CONCERTO - Un colpo d’occhio notevole quello che ieri offriva l’area verde dell’Ex Snia per una manifestazione che oltre agli attivisti in difesa del lago ha coinvolto tante famiglie e persone di tutte le età, tra cibo di strada, musica e impegno sociale. Ad alternarsi sul palco tanti artisti che hanno scritto la storia musicale della Capitale: The Reggae Circus di Adriano Bono, Piotta, Banda Jorona e poi, ovviamente, le band paladine di questa battaglia, Muro del Canto e Assalti Frontali. 

SEL - Presenti tra il pubblico anche il vicesindaco di Roma Capitale Luigi Nieri e il Presidente del Gruppo di Sel in Assemblea Capitolina Gianluca Peciola. "Come Gruppo Sel - ha affermato Peciola - abbiamo sostenuto questo progetto fin dall’inizio con l’approvazione in Assemblea capitolina di una mozione per l’ampliamento dell’area pubblica e per avviare una collaborazione tra i Dipartimenti del Patrimonio, dell’Urbanistica e dell’Ambiente con il Municipio e il forum territoriale dei cittadini per una progettualità partecipata. La prossima realizzazione del parco Ex Snia rappresenta una grande vittoria di un’amministrazione che dà ascolto alle richieste dei comitati e dei territori e salva un bene comune dalla speculazione restituendolo alla fruibilità pubblica".

LA STORIA DEL LAGO - Il lago Ex Snia è uno specchio d’acqua di 10 mila metri quadri nato sulle ceneri dell’ex fabbrica Snia Viscosa, tra Portonaccio e il Pigneto. Fino a qualche mese fa l’esistenza di questo lago, nato sembra dalla rottura di una falda acquifera nel corso di alcuni lavori per la costruzione di un centro commerciale, era praticamente sconosciuta ai più. La svolta è arrivata lo scorso autunno quando comitati e attivisti si sono messi in testa di riqualificarlo. Da poche decine i militanti in difesa del lago sono diventati centinaia. Il caso dell’Ex Snia è finito sulle pagine dei giornali e poi in Campidoglio. E il 6 agosto scorso, con il completamento dell’esproprio e lo stanziamento dei fondi per la riqualificazione, il sogno di un parco pubblico sulle rive del lago è diventato realtà.

foto 2-4-7

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento