Martedì, 22 Giugno 2021
Pigneto Pigneto / Via l'Aquila

Cinema Aquila, l'appello dei comitati: "Bergamo ci incontri, dopo le elezioni"

La richiesta di un faccia a faccia da parte del gruppo di cittadini del Pigneto

Un incontro pubblico con il vicesindaco, assessore alla cultura, Luca Bergamo, subito dopo le le elezioni. La richiesta arriva dal comitato di quartiere Abitanti Pigneto. Un faccio a faccia sulla riapertura del cinema l'Aquila, da poco dato in gestione per sei anni alla coop Cinema Mundi e pronto a festeggiare il taglio del nastro in primavera. 

"Non vogliamo strumentalizzazioni elettorali, per questo chiediamo un faccia a faccia subito dopo il 4 marzo" spiega Marco De Gennaro, membro del Cdq. La ragione del confronto? "Vorremmo capire come verrà gestito e se effettivamente verrà rispettato il piano culturale emerso dal percorso partecipato con il territorio". Il comitato ha fatto parte dell'elenco di associazioni e gruppi dello SCCA (Spazio comune cinema Aquila), attore principale nell'elaborazione delle linee guida che hanno fatto da fondamenta alla stesura del bando. Non solo cinema per la sala di via L'Aquila ma anche luogo di aggregazione sociale con eventi e appuntamenti per tutte le fasce d'età. Questo in estrema sintesi è quanto emerso dalle volontà espresse dai partecipanti. 

La richiesta di incontro non ha niente a che vedere, e il comitato lo specifica, con le polemiche che hanno interessato nei giorni scorsi il soggetto aggiudicatario della gestione, la coop cinema Mundi. Hanno cambiato nome, ma sono gli stessi soggetti dell'ex NCA, cooperativa che ha gestito la direzione artistica del cinema tra il 2014 e il 2015 grazie a un subappalto del consorzio Il Sol.co di Mario Monge, costato a quest'ultimo la revoca della concessione per irregolarità amministrative. Sul caso il consigliere dem Orlando Corsetti ha presentato un'interrogazione alla sindaca Raggi. Mentre i membri della coop si sono difesi rispedendo al mittente ogni accusa (QUI I DETTAGLI). 

Ma il comitato di quartiere ci tiene a specificare: "Non vogliamo aprire una polemica su questo aspetto. Se hanno vinto un bando regolarmente non c'è niente da dire, nè accettiamo intromissioni elettorali da chi non sa nemmeno dove si trova il cinema Aquila"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema Aquila, l'appello dei comitati: "Bergamo ci incontri, dopo le elezioni"

RomaToday è in caricamento