menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinema Aquila: incontro con Elisabetta Sgarbi per Racconti d'Amore

La regista del film, in concorso al 9° Festival Internazionale del Film di Roma, e lo sceneggiatore Eugenio Lio risponderanno alle domande del pubblico al termine della proiezione. Introduce l'incontro Furio Colombo

La regista del film, in concorso al 9° Festival Internazionale del Film di Roma, e lo sceneggiatore Eugenio Lio risponderanno alle domande del pubblico al termine della proiezione. L'appuntamento è al Nuovo Cinema Aquila alle ore 20 e 30. Saranno presenti: Michela Cescon, Sabrina Colle, Tony Laudadio, Laura Morante, Ivana Pantaleo, Elena Radonicich, Fausta Garavini, Elio Bisignani, Andres Arce Maldonado. Introduce l’incontro Furio Colombo. Il film, come spiega una nota del Nuovo Cinema Aquila, racconta la resistenza al nazifascimo nelle zone del basso ferrarese. 

Un cast importante per il nuovo film di Elisabetta Sgarbi: Michela Cescon, Sabrina Colle, Rosalinda Celentano,Tony Laudadio, Laura Morante, Ivana Pantaleo, Andrea Renzi, Elena Radonicich,  per quattro storie d’amore e di Resistenza ispirate ai racconti di Sergio Claudio Perroni, Fausta Garavini, Giorgio Bassani e Tony Laudadio. Con le musiche di Franco Battiato, la produzione di Betty Wrong e la distribuzione di Istituto Luce Cinecittà.

Scritto e girato a 70 anni dalla strage del castello di Ferrara raccontata da Giorgio Bassani e da Florestano Vancini nel film “La lunga notte del ’43”, l’’argomento del film è la memoria, la Resistenza, la seconda guerra mondiale ma declinata a storia di individui  chiamati a raccontare un luogo d’affezione per eccellenza della regista: il Po, il Basso Ferrarese, il Polesine. Nonostante l’ultimo episodio di Paisà di Roberto Rossellini e i racconti di Giorgio Bassani, la Resistenza nel Basso Ferrarese e nel Polesine è stata poco frequentata, perché si è creduto che la Resistenza non fosse possibile in pianura, men che meno nelle zone del Delta. Invece, la pianura, i canali hanno generato una specificità della Resistenza che, anche qui, ha avuto i suoi martiri e i suoi eroi; anche qui ha generato ferite e memorie. Racconti d’amore cerca di colmar questo vuoto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento