Mercoledì, 4 Agosto 2021
Pigneto Pigneto

Chiusura centri interculturali V municipio, valanga di polemiche: "Non staremo a guardare"

Dalle consigliere del Lazio Leonori e Bonafoni al centrosinistra municipale, unanime il coro

Una valanga di polemiche. Ma anche un appello da più parti al V municipio a non chiudere i centri interculturali del Pigneto e di Tor Sapienza che svolgono attività per minori. La notizia si è diffusa nei giorni scorsi. Il bando per la nuova assegnazione del nuovo servizio, chiuso il 29 marzo scorso, non è ancora terminato. Un nuovo vincitore ancora non c'è e l'ultima proroga, stabilita dagli stessi uffici municipali, scadrà domani. Risultato: gli unici due centri interculturali del municipio, che svolgono attività per bambini e adolescenti, chiudono.

"Non staremo a guardare" promettono la consigliera regionale del Pd, Marta Leonori, e i dem del territorio. "La scelta del V Municipio non è solo miope ma colpevole", continuano. "Perché dimostra una imperdonabile leggerezza nella gestione del sociale. Si decide di sospendere dei centri i cui servizi sono utili alla collettività, non considerando che questa decisione avrà degli effetti su famiglie e, in particolare, su dei bambini che sì stanno integrando nel tessuto locale. E che certo non meritano di pagare lo scotto di un'amministrazione troppo distratta. Questo non è governare. È lavarsene le mani. Noi certamente non satremo a guardare".

Chiedono un passo indietro anche Erica Battaglia della direzione regionale del Pd e Riccardo Vagnarelli segretario municipale Dem: "Il Municipio V rifletta su una scelta che inevitabilmente rischia di fare il deserto intorno ad una comunità: non concludere gli iter di assegnazione dei bandi per i centri interculturali rivolti ai minori non può essere un danno che pagano i cittadini. I quartieri del Prenestino e di Tor Sapienza perdono da domani presidi socio-educativi importanti per tanti minori lì residenti. I servizi sociali sono il collante di una comunità non una materia residuale. Nei minori e nelle periferie vanno evitate ferite". 

Attaccano anche Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti in Consiglio Regionale del Lazio, ed il consigliere del Municipio Roma V, Stefano Veglianti: "L'ennesima chiusura forzata e fulminea che l'amministrazione Boccuzzi sferra contro i cittadini, a pochi giorni dalla scadenza della proroga. Ancora una volta- spiegano- emerge l'incapacità della Giunta, sempre più vicina al termine del proprio mandato, nel comprendere i bisogni delle persone e gli effetti negativi delle proprie azioni. Cosa ne sarà dei lavoratori e degli utenti da domani? Esprimiamo solidarietà agli operatori delle cooperative Ruotalibera ed Ermes - che ci troveranno vicini nella loro battaglia - ed auspichiamo che si possa arrivare ad una soluzione che possa far proseguire le attività". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura centri interculturali V municipio, valanga di polemiche: "Non staremo a guardare"

RomaToday è in caricamento