Pigneto Pigneto / Via del Pigneto

Mappa della movida: quando le "zecche" finiscono al Pigneto

Nel quadrato semiotico diffuso in rete, che classifica i più noti locali romani in base alla tipologia di frequentatori, ecco dove si colloca il Pigneto, e cosa ne pensa il web

E' relegato in basso a sinistra, nel regno delle 'zecche', salvato solo in parte da un posto simmetrico tra i 'radical chic'. La mappa concettuale della movida romana sta spopolando su facebook, pubblicata sul profilo di Gabriele Russo Jr. Una sorta di quadrato semiotico, scritto a mano su un quaderno moleskine, dove i più noti locali della città e le zone di movida più conosciute vengono collocati in base alla tipologia di fruitori.

LA MAPPA - A destra chi è di destra, a sinistra chi è di sinistra, in basso luoghi e locali di 'massa' ('collettivo'), in alto quelli 'per pochi eletti' ('elitario'). Incrociando le aree troviamo: 'snob e pariolini', chi è di destra e predilegi locali elitari, 'tamarri', figli di una destra di 'massa', i 'radical chic', gli snob di sinistra, e le 'zecche'. Per chi non sapesse il significato del termine basta cercarlo in rete. Troverà definizione del tipo 'quelli dei centri sociali, alternativi, con i vestiti strappati', 'i comunisti', "quelli con i rasta, trasandati, che non si lavano e si fanno le canne' e via dicendo. Insomma, la definizione non è proprio lusinghiera e sul social network qualcuno, dal Pigneto, si 'indigna'.

IL PIGNETO -  Il quartiere di Pasolini è anche meta delle 'zecche'? Facebook si divide e i commenti alla mappa sono i più svariati. "Che mi volete far credere che al Pigneto ci sono snob, tamarri o pariolini??? Io vedo solo ed esclusivamente gente trasandata, coi rasta, canne, ragazzi che sembra che si sono vestiti buttandosi nell armadio al buio...in poche parole... zecche". E, a chi inveisce parlando di "definizioni antiche e riduttive" o di "vedute limitate e pregiudizi", c'è chi risponde "non credo che vi potete definire diversamente...Gente di destra siamo rimasti in pochi al Pigneto, ormai sono tutti di sinistra e zecche".

E poi, per fortuna, c'è chi tenta di riportare tutto sullo scherzo,  "Zecche, pariolini, radical...che problema c'è?" E ancora "Ci sono anche tante persone normali e tanti radical chic, sicuramente il quartiere aspira ad essere un'altra versione di Monti". Poi, a calmare gli animi, c'è chi ricorda, con "Destra e sinistra" di Gaber, che in fondo, sulle definizioni, si è sempre scherzato.

mappa movida roma-3

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mappa della movida: quando le "zecche" finiscono al Pigneto

RomaToday è in caricamento