rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Pigneto

Contratti trimestrali per gli operatori del sociale, Sel annuncia battaglia in consiglio

Assunzioni trimestrali per i lavoratori della cooperativa Arca di Noè, Onlus che opera nel campo dei servizi sociali. Sel: "Decisione che rischia di creare un pericoloso precedente"

Un lavoro precario non si nega a nessuno, neppure agli operatori del sociale. È il caso dei lavoratori della cooperativa Arca di Noè, onlus che opera nell’ assistenza a disabili, migranti e anziani nei Municipi V, VI, XI e XII, che rischiano di veder ridiscusso il loro contratto con l'azienda. 

Secondo una nota della Fp Cgil la cooperativa avrebbe infatti deciso "di trasformare il rapporto di lavoro subordinato del servizio di assistenza educativa in contratto di somministrazione trimestrale". 

Dopo la dura presa di posizione del sindacato è arrivato a stretto giro un comunicato del gruppo di Sel in V Municipio che ha annunciato di voler presentare una risoluzione in consiglio, "per scongiurare l’ulteriore precarizzazione dei rapporti di lavoro e per chiedere l’apertura di un tavolo con la cooperativa".

Secondo gli esponenti di Sel il comportamento della onlus non è infatti giustificato "né sul piano economico in quanto più oneroso, né sotto il profilo contrattuale e né dallo spirito mutualistico che dovrebbe muovere la cooperazione sociale" e una simile decisione rischia "di creare un pericoloso precedente e di precarizzare ulteriormente gli operatori che svolgono questo servizio". 

La cooperativa Arca di Noè è una delle più importanti aziende del settore nel Lazio: gestisce convenzioni con il Comune di Roma per l’assistenza domiciliare ai portatori di handicap nelle Circoscrizioni V e VI; per l’assistenza domiciliare agli anziani e numerose altre attività in diversi quartieri della Capitale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratti trimestrali per gli operatori del sociale, Sel annuncia battaglia in consiglio

RomaToday è in caricamento