menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lago Ex Snia, le analisi confermano: "Acqua sorgiva e adatta alla balneazione"

Le analisi dei campioni raccolti dagli attivisti dicono che l'acqua è balneabile ma non potabile. Il lago sarebbe inoltre nato da una falda acquifera e non dalla rottura di un impianto fognario

Le analisi delle acque confermano che il lago ex Snia è di acqua sorgiva pulita, non contaminata da scarichi fognari e residui industriali di metalli pesanti. Lo comunica il comitato per la difesa del lago che ha reso note le analisi dei campioni di acqua raccolti il 16 febbraio scorso in occasione di un'assemblea sulle sponde del lago. 

I dati, spiegano gli attivisti, sono stati raccolti attraverso "analisi standard utilizzate normalmente per verificare la presenza di microrganismi e sostanze chimiche pericolose per la salute".

I risultati mostrano come "tutti i parametri analizzati risultano essere conformi ai limiti di balneabilità e a quelli per le acque superficiali". Per quanto riguarda l’uso potabile, che prevede la totale assenza di batteri, i valori di streptococchi fecali e coliformi totali sono invece fuori dai limiti mentre il cloro, il pH e i metalli pesanti risultano all’interno dei limiti di potabilità.

Ciò significa "che per i parametri analizzati l’acqua del lago è acqua pulita in quanto la presenza di batteri al di sotto dei limiti di balneabilità indica che non ci sono contaminazioni provenienti da fognature o scarichi, nemmeno di tipo pregresso". Il lago sarebbe dunque nato da una falda acquifera e non dalla rottura di alcune tubature, "come il costruttore Pulcini - l'imprenditore proprietario di una parte dell'area, ndr - ha sempre sostenuto". 

Insomma gli attivisti possono esultare. Alla luce di questi risultati il prossimo passo delle associazioni per la salvaguardia del lago sarà chiedere l’inserimento del lago ex Snia Viscosa nel Demanio idrico lacuale e la presa in atto nell’area ex Snia indicata a "Paesaggio naturale" a tutela della sua elevata biodiversità. Ma sopratutto da oggi acquista consistenza il sogno di vedere riqualificato e aperto al pubblico questo specchio di acqua che affoga tra le rovine. 

risultati analisi ex snia-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento