menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biblioteca Pigneto "incartata": flash mob a un anno dalla chiusura

A un anno dalla chiusura della biblioteca di via Attilio Mori il Cdq Pigneto-Prenestino ha organizzato un flash mob di protesta per ricordare alle istituzioni lo stato di abbandono dell'edificio

L'edificio di via Attilio Mori letteralmente "incartato" con striscioni di protesta in cui a dominare sono teschi giganti accanto a scritte che ricordano il "pericolo amianto ancora in agguato". Un atto simbolico per ricordare alle istituzioni che è passato un anno dalla chiusura della biblioteca del Pigneto e che sono "365 giorni che i residenti della zona stanno senza libri".

"In questi giorni, grazie alle pressioni dei genitori della Toti e del Comitato di Quartiere, il consiglio comunale dovrà approvare in bilancio 500.000€ per bonificare e ristrutturare la sede storica di via Mori, per garantire la salute dei cittadini e riconsegnare uno spazio pubblico necessario - hanno dichiarato i membri del comitato di quartiere Pigneto Prenestino, organizzatori del flash mob - e vorremmo evitare colpi di mano che, come negli anni passati, all’ultimo momento facciano sparire questi fondi". Un atto quasi preventivo dunque, a sottolineare l'importanza e la delicatezza di una situazione che, al momento, costringe  "residenti, studenti, famiglie non solo a rinunciare al diritto alla salute ma anche a quello alla cultura dovendo acquistare libri invece di poterli prendere in prestito gratuitamente".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento