rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Pigneto

Cittadinanza simbolica, Pdl: "Uno spreco di denaro pubblico"

Santori e Corsi (Pdl): "Basta perdite di tempo e spreco di denaro pubblico in cerimonie ridicole, propaganda di una sinistra imbalsamata nell’ideologia che i cittadini ormai stentano a tollerare al governo del Municipio”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“Siamo a dir poco stupefatti nel constatare che invece di pensare a risolvere i problemi di un territorio complesso ed eterogeneo come quello del VI Municipio, la giunta municipale capeggiata da Giammarco Palmieri, che rimane incollato alla poltrona nonostante ormai non basti il pallottoliere per conteggiarne i fallimenti, si trastulli votando delibere senza senso. Atti contrari al dettato e allo spirito della legge vigente in Italia, e tutto per chiamare all’adunata gli stranieri ad una cerimonia per il conferimento simbolico della cittadinanza italiana. La cittadinanza è un valore fondamentale di identità nazionale ed è conferita in base allo ‘jus sanguinis’. Questa ad oggi è la norma, e questa deve essere rispettata senza tentativi di scorciatoie e giochi di prestigio che rischiano anche di creare tra gli stranieri stessi false aspettative”.

Lo dichiarano in una nota congiunta il consigliere Pdl di Roma Capitale Fabrizio Santori e Francesco Corsi, capogruppo Pdl al VI Municipio, in merito all’approvazione della delibera di giunta del Municipio VI n.3 del 2012 sul riconoscimento simbolico di cittadinanza italiana a bambini stranieri nati in Italia e residenti nel Municipio Roma 6.

“Pur nella importante considerazione di quanto l’immigrazione sana e regolare possa contribuire alla crescita della città, altre sono le emergenze da risolvere, a partire dal gruppo di senegalesi sfrattati che, tutelati, bivaccano in via del Pigneto, o lo stato di abbandono di alcune strade e marciapiedi, o il mercato di via Laparelli, abbandonato al degrado nell’indifferenza. Basta perdite di tempo e spreco di denaro pubblico in cerimonie ridicole, propaganda di una sinistra imbalsamata nell’ideologia che i cittadini ormai stentano a tollerare al governo del Municipio”, concludono Santori e Corsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadinanza simbolica, Pdl: "Uno spreco di denaro pubblico"

RomaToday è in caricamento