PignetoToday

Tor Pignattara si spacca: "La cultura non basta. Vogliamo legalità e sicurezza"

Si allarga la frattura tra le due anime del quartiere. Da una parte l'Assemblea Permanente che chiede servizi e cultura, dall'altra cittadini e comitati che invocano un giro di vite contro la criminalità

I Comitati Municipio 5, Cittadini di Torpignattara, Acquedotto Alessandrino e Filarete - Foto Gianluca Zangrilli

Da una parte l’Assemblea Permanente dei cittadini e delle cittadine di Tor Pignattara che pone l’accento sulla necessità di investimenti in servizi e cultura, dall’altra commercianti e comitati che invocano la tolleranza zero contro la piccola criminalità. 

A Tor Pignattara si allarga la frattura tra le due anime del quartiere, sempre più evidente dopo le mobilitazioni di piazza della scorsa settimana che hanno visto i manifestanti dell’Assemblea Permanente protestare in corteo contro il Municipio e i comitati "legalitari" annunciare in una conferenza stampa la loro adesione al coordinamento Romano "Difesa Roma Caput Mundi" dell’Esquilino. Una frattura che si è accompagnata anche a qualche polemica fra le due fazioni che si sono accusate vicendevolmente di corrività nei confronti di partiti politici pur dichiarandosi entrambe apartitiche. 

NO A COMITATI DI SINISTRA - L’ultima presa di posizione arriva proprio dai comitati di cittadini riunitisi all’Esquilino per annunciare l’adesione al coordinamento "Difesa Roma Caput Mundi" e dare così "ancora più forza alle nostre richieste di legalità e sicurezza per il nostro quartiere". A farne parte il Comitato Municipio 5, il neo nato Comitato Cittadini di Torpignattara, il Comitato Acquedotto Alessandrino e il Comitato Filarete. 

La critica rivolta all’Assemblea Permanente (sigla sotto la quale confluiscono una miriade di associazioni di quartiere tra cui il comitato di quartiere Tor Pignattara e il comitato Certosa) è principalmente quella di essere una somma di movimenti schierati a sinistra. "Non ci sentiamo in alcun modo rappresentati dalla presunta Assemblea Permanente di Torpignattara - si legge nella nota dei comitati - composta per lo più da centri sociali e comitati di quartiere che più volte hanno protetto il Sindaco Marino e il Presidente Palmieri dalle critiche".

LA CULTURA NON BASTA - I comitati riuniti all’Esquilino ritengono inoltre troppo blande le proposte formulate dall’Assemblea e invocano una stretta sulla legalità. "In questa situazione non possiamo limitarci a chiedere alle istituzioni una maggiore illuminazione o uno spazio culturale per italiani e migranti, c’è bisogno di un controllo serio di tutte le attività commerciali nonché di porre fine al fenomeno degli affitti a materasso nelle case, colpendo in maniera seria chi specula sulla povertà, oltre ad una legge che finalmente regolamenti il proliferare dei luoghi di culto in scantinati e garage, con grave pregiudizio per la sicurezza di tutti".
 
NUOVE PROTESTE - "Fortunatamente - scrivono ancora i comitati - i cittadini si stanno mobilitando e nei prossimi giorni riscenderemo in piazza per dire basta al degrado e soprattutto no a chi pensa di poter parlare a nome di  Torpignattara con le istituzioni locali, in virtù di una vicinanza ideologica con il Presidente del Municipio che nel  frattempo fa finta di non vedere il degrado e non convoca un consiglio straordinario per la sicurezza del nostro Municipio".

CAPUT MUNDI - Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 attività commerciali cinesi e bengalesi. Sul blog dell’associazione si legge che "il comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento