PignetoToday

Serenissima, Italia Nostra Roma scrive alle istituzioni: "Realizzare il parco archeologico e naturale è urgente"

La storia associazione ha scritto alla Soprintendenza speciale archeologica di Roma, alla sindaca Virginia Raggi e alla sua giunta e alla Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali il 6 ottobre scorso

Una "richiesta urgente" per la realizzazione del Parco campagna - Parco archeologico Serenissima e per la "riallocazone del tratto di via Collatina antica" rinvenuto durante i lavori per la realizzazione per il tratto interrato della ferrovia dell'alta velocità. Ė questo il contenuto di una lettera che la Sezione di Roma di Italia Nostra ha inviato alla Soprintendenza speciale archeologica di Roma, alla sindaca Virginia Raggi e alla sua giunta e alla Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali il 6 ottobre scorso.

Stiamo parlando di 36 ettari di terreno che si estendono ai due lati di via dei Fiorentini e che in base a un accordo stipulato nel 2005 tra la Tav spa, a cui oggi è subentrata Rfi, e il Comune di Roma sarebbero dovuti essere trasformati in un parco naturale e archeologico come opera di compensazione del passaggio della nuova linea ferroviaria ad alta velocità. Aree che sulle carte del Piano territoriale paesistico regionale sono indicate come “parco archeologico naturale”, finalizzato alla “conservazione, recupero, qualificazione, gestione e valorizzazione del paesaggio regionale”, ricorda Italia Nostra di Roma.

A distanza di 15 anni, però, il parco non è ancora stato realizzato. Nei primi mesi del 2020 l'area è stata anche interessata da due provvedimenti del Ministero per i Beni e le attività culturali. Il primo è un vincolo diretto, rilasciato il 30 aprile 2020, e riconosce il valore dei ritrovamenti effettuati durante gli scavi, come i basoli di 160 metri di via Collatina antica che al momento, scrive Italia Nostra, "risultano esseredepositati all'aperto in un prato a fianco di via dello Scalo Prenestino". Il secondo è indiretto, rilasciato il 3 giugno 2020, e vincola l'area attorno ai ritrovamenti archeologici lungo viale della Serenissima all’osservanza di una fascia di “rispetto indiretto”.

La porzione di parco compresa tra via Fiorentini e via Grotte di Gregna, che, ricorda Italia Nostra, era già stata interessata da un provvedimento di tutela "riguardante la villa romana in via Scarpitti", riveste "particolare importanza culturale per la presenza del tracciato sotterraneo dell’antico Acquedotto Vergine e del casale Gottifredi".

Oltre all’aspetto archeologico e culturale, infatti, questa fascia di terreno che sorge a ridosso del tracciato dei binari dell’alta velocità è importante anche dal punto di vista naturalistico per la presenza di una importante area umida alle spalle del Casale Gottifredi ed adiacente alla A 24. “Tale area costituisce altresì componente secondaria della Rete Ecologica individuata dal vigente Piano regolatore generale (Prg) di Roma Capitale”. Non solo. “L’area dell’intero parco archeologico naturale, che si estende da via di Portonaccio ad ovest fino alla Cervelletta nella Riserva Naturale ad ovest, riveste particolare potenzialità per la valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale presente, anche per costruire la realizzazione del significativo “Parco lineare Roma est” da Porta Maggiore fino all’area archeologica di Gabi, richiesto da numerose associazioni e comitati territoriali”.

Dopo la lettera inviata nel febbraio scorso Italia Nostra della sezione di Roma “sollecita nuovamente la realizzazione del parco, e pertanto sia la definizione in Bilancio di Roma Capitale dell’ opera con i fondi vincolati e trasferiti da RFI, sia la costituzione urgente di un Tavolo tecnico tra codesta Soprintendenza e Roma Capitale, al fine di pervenire con sollecitudine alla progettazione e quindi alla attuazione del Parco campagna – Parco archeologico Serenissima”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento