menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Opere Tav Roma Est, la commissione approva la nuova convenzione tra Rfi e Comune: per il parco della Serenissima 6,3 milioni di euro

La convenzione riguarda 82 opere di mitigazione dell'impatto socio-ambientale della linea Alta Velocità del Nodo di Roma. L'accordo del 2005 non è stato messo in pratica

Passo avanti verso la realizzazione del parco della Serenissima. Ieri mattina le commissioni capitoline Mobilità e Lavori pubblici, riunite in seduta congiunta, hanno dato parere positivo alla proposta di delibera con la nuova convenzione tra Roma Capitale e Rfi. Una convenzione che dovrebbe sbloccare, dopo anni di ritadi, una serie di opere pubbliche che erano state promesse alla cittadinanza in compensazione all'impatto del passaggio in alcuni quartieri di Roma Est della tratta ad Alta velocita.  

Tra queste opere c'è la realizzazione del parco della Serenissima, 36 ettari di verde che si estendono ai due lati di via Fiorentini, tra la A24 e il tracciato Tav che in quel punto scorre sotterraneo. Nel rettangolo di terreno che dovrebbe diventare un parco, oltre a una zona umida pregiata dal punto di vista ambientale, sono stati individuati anche dei resti archeologici e nei primi mesi del 2020 il ministero per i Beni e le attività culturali ha apposto due vincoli, uno diretto e uno indiretto. L'area verde rientra anche nel tracciato del Parco lineare Roma Est rivendicato dai cittadini. 

Con la nuova convenzione il Comune di Roma acquisisce da Rfi le risorse, che verranno inserite nel bilancio 2021, a partire dai 6,3 milioni di euro che serviranno proprio alla realizzazione del parco della Serenissima. Altri 212mila euro circa andranno, invece, alla realizzazione di alcuni impianti sportivi in un'altra area verde del quadrante est della città, quella del parco Tor Tre Teste-Tor Bella Monaca. La nuova convenzione va a sostituire l'accordo stipulato nel 2005 tra la Tav spa, a cui oggi è subentrata Rfi, e il Comune di Roma, che però, in 15 anni, non ha trovato compimento.

"Un punto di arrivo molto importante", commenta Enrico Stefàno, presidente della commissione Mobilità, "che coinvolge direttamente tre municipi (il quarto, il quinto e il sesto) e un iter lungo e complesso, se pensiamo che la convenzione originaria è datata addirittura 1991 (aggiornata nel 2005) e comprendeva 82 opere di mitigazione dell'impatto socio-ambientale della linea Alta Velocità del Nodo di Roma, uno dei punti fondamentali del sistema ferroviario nazionale e crocevia di importanti linee provenienti da altri poli nazionali e regionali. Lavoreremo per far sì che la delibera oggi in discussione, dopo aver ricevuto i pareri anche di ambiente e patrimonio, giunga al più presto in Aula Giulio Cesare".

Oltre al parco della Serenissima e a quello di Tor Bella Monaca, dovranno essere realizzate le seguenti opere. Circa 600.000 euro saranno versati da Rfi al Mibact per proseguire gli scavi della villa romana nel parco della Serenissima. Roma Capitale si impegna ad acquisire, appena effettuato il collaudo, una serie di opere già realizzate: nel IV Municipio il parcheggio Tor Sapienza-via degli Armenti, il parcheggio Casal Bertone, la deviazione di via di Casal Bertone (oggi via Ettore Fieramosca), nel V Municipio la sistemazione superficiale Serenissima e la scala di accesso La Rustica-Via Petiti e nel VI Municipio il parcheggio La Rustica.

E ancora: il parco Casal Bertone, il parco Fosso Tor Bella Monaca, i lavori su via Collatina Vecchia, il parcheggio Serenissima, il parcheggio Palmiro Togliatti la sistemazione della galleria con annessa pista ciclabile sulla Prenestina e la sistemazione superficiale della galleria Serenissima. "Tutte queste" ha ricordato l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma, Linda Meleo, nel corso della commissione "sono opere importanti per i cittadini, a partire dai due parchi per due territori che hanno necessità di avere aree verdi in più e attrezzate". La delibera ha avuto parere positivo da parte delle due commissioni. Il passaggio finale prima dell'acquisizione delle aree sarà l'approvazione in Assemblea Capitolina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento