menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido, via l’esenzione per il terzo figlio: il M5S contro la proposta Cattoi

Esenzione per il terzo figlio negli asili nido: il Municipio V approva una proposta dei 5 stelle che sconfessa la proposta dell'Assessore alla Scuola

Giovedì 27 marzo il Consiglio del Municipio V ha approvato una mozione per il mantenimento dell’esenzione per il terzo figlio negli asili nido. La mozione chiede inoltre che negli asili nido romani venga mantenuto l’orario attuale. L’atto, presentato dal Movimento 5 Stelle, nasce in opposizione alla proposta dell’Assessore alla Scuola Alessandra Cattoi il cui piano - che comunque sembra fermo in Campidoglio - prevedeva l’apertura di nidi pubblici da finanziare attraverso varie misure, compreso il pagamento della retta per il terzo figlio. 

Secondo i pentastellati per l’approvazione della mozione sarebbe stato determinante un blitz in aula di genitori e operatori scolastici. “Lunedì 24 marzo – scrive Elenora Guadagno dei 5 Stelle - abbiamo presentato questa Mozione urgente, controfirmata dal gruppo FDI e il Consigliere Massimiliano Circocelli (NCD), tutta la Maggioranza coesa ha votato contrariamente alla sua trattazione d'urgenza, rimandando di fatto la soluzione ad un'evidente necessità. Giovedì a sorprendere la maggioranza ci pensano genitori e operatori scolastici presentandosi in massa al Consiglio del Municipio, intervengono esprimendo lo loro criticità sul tema denunciando quanto non è stato realizzato dal Presidente del Municipio”.


“Con la mancata approvazione della mozione presentata dal M5S - conclude Guadagno - a farne le spese sarebbero state le fasce a rischio più deboli, bambini, mamme e precari soffrendo di questi tagli di servizi essenziali in un periodo già di crisi”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento