Lunedì, 22 Luglio 2024
Parioli Salario / Via Lisbona, 9

Anziana finisce dentro una voragine non segnalata. Vigili transennano il marciapiede

Ai Parioli una donna di 79 anni a passeggio rischia la frattura per una buca di 50 cm coperta con un pannello di legno e non delimitata. Intervento del 118

Tre del pomeriggio di un giovedì qualsiasi di inizio settembre. Una signora di 79 anni passeggia per i Parioli con la figlia e la nipote, siamo a via Lisbona, due passi dalla prestigiosa università Luiss e da Villa Ada. Ad un certo punto, mentre tutte e tre si trovano sul marciapiede accanto ad un giardino recintato, l'anziana sembra scomparire. Che è successo? E' finita in una buca. Non è semplicemente inciampata, ci è finita proprio dentro. 

Anziana dentro una voragine ai Parioli

I fatti si sono svolti il 7 settembre, di fronte a svariati testimoni. Di fronte c'è un palazzo signorile pieno di uffici e studi di professionisti, il traffico di scooter e automobili avvolge i protagonisti. Sono le 15 e una bionda signora di 79 anni si potrebbe essere rotta una gamba perché sul marciapiede sul quale passeggiava con figlia e nipote, c'è una buca larga 50 cm e profonda un metro non segnalata, non recintata, semplicemente nascosta da una grezza tavola di legno. Che, a quanto pare, è stata messa lì da qualche cittadino misericordioso nella speranza di evitare proprio ciò che, invece, è accaduto. 

buca via lisbona da sopra

Intervento del 118 per soccorrere la donna

In pochi minuti, subito dopo l'incidente, con l'anziana ancora a terra dolorante (e una gamba, dicono i testimoni, pericolosamente e innaturalmente storta), arriva il personale del 118 in ambulanza per soccorrerla e portarla via: "Si faceva fatica anche a tirarla su", racconta a RomaToday una ragazza presente al momento del fatto. Ma non certo per la mole della donna, per carità: "L'asfalto intorno alla voragine è friabile, non riusciva a mettersi in piedi". Tenendo conto anche dell'infortunio, non dev'essere stato semplice. 

Ignoti i responsabili e i motivi della voragine

Insomma, a via Lisbona nel cuore dei Parioli c'è una voragine profonda un metro che qualcuno aveva coperto con una tavola di legno, ma non era segnalata in altri modi e tanto meno recintata per impedire che qualcuno, come la 79enne malcapitata, ci finisse dentro. Un bambino sarebbe entrato direttamente nel marciapiede. Il II municipio, contattato dal nostro giornale, è intervenuto chiedendo il transennamento del tratto di marciapiede pericoloso con il supporto di due agenti della Polizia Locale di Roma Capitale: "A maggio quella buca non c'era - spiega l'assessora ai lavori pubblici, Paola Rossi - e noi non avremmo mai e poi mai omesso di segnalarla correttamente". Chi l'abbia fatta, però, non si sa: un sottoservizio? Una ditta durante i lavori di rifacimento del manto stradale, per poi dimenticarla lì così? Sembra improbabile. Sta di fatto che al momento i responsabili non ci sono. Dopo le 16, sul posto, si sono presentati anche i Vigili del Fuoco. Per fortuna, però, non c'era nessun bambino da salvare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana finisce dentro una voragine non segnalata. Vigili transennano il marciapiede
RomaToday è in caricamento