Martedì, 3 Agosto 2021
Parioli Salario / Via di Ponte Salario, 47

Villa Ada: 25enne arrestato dai Carabinieri

A Villa Ada sono state impiegate unità cinofile e un elicottero per seguire dall'alto le operazioni. Un arresto, 79 persone identificate, sgomberato un giagiglio di fortuna, sequestrate lenze per la pesca di frodo

Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia Roma Parioli hanno attuato un complesso e articolato servizio di controllo straordinario del territorio all’interno del parco di Villa Ada e nelle aree adiacenti. L’attività, analogamente ad altri dispositivi straordinari già messi in campo dall’Arma in varie parti sensibili della Capitale, è stata finalizzata al contrasto di ogni forma di illegalità e degrado nella zona.

L'operazione si è rivolta soprattutto allo spaccio di sostanze stupefacenti, all’abuso di alcool, alla commissione di reati contro la persona ed il patrimonio ed anche al rintraccio di dimore di fortuna, accampamenti e rifugi di senza tetto e di stranieri clandestini sul territorio nazionale.
Sono stati impiegati circa 30 militari della Compagnia CC Roma Parioli, con la collaborazione di squadre della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento “Lazio”, 2 unità cinofile e un elicottero

Intorno alla zona interessata dai controlli sono stati attivati posti di sorveglianza della circolazione stradale e pattuglie appiedate all’interno dei giardini della Villa per garantirne la massima sicurezza anche nelle zone più impervie e meno frequentate. L’attività ha consentito di rinvenire e sequestrare, nella zona del laghetto, dieci lenze, calate in acqua, probabilmente di notte, per la pesca di frodo.

Nel contesto dell’attività sono state complessivamente identificate circa 79 persone e controllati 30 veicoli.  E' stato anche arrestato un cittadino romeno di 25 anni perchè risultato colpito da mandato d’arresto europeo, emesso il 27.04.2010  dal Tribunale di Fagaras (Romania) per il reato di furto di materiali esplosivi commessi in patria. L’uomo è stato condotto in carcere dai Carabinieri in attesa delle procedure per l’estradizione. Gli agenti hanno inoltre individuato un giaciglio nascosto sotto un ponte a ridosso dell’Ambasciata d’Egitto. Per tale rifugio, sono stati interessati i competenti Uffici Comunali per procedere alla bonifica dell’area e al ripristino delle condizioni igieniche e di sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Ada: 25enne arrestato dai Carabinieri

RomaToday è in caricamento