rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Trieste Salario / Via Ticino

Una palazzina moderna al posto dello storico villino: l’edificio indispettisce il Coppedè

A tre anni dall'inizio dei lavori ultimato lo stabile moderno che ha preso il posto di villino Naselli, il quartiere si divide: "E' uno scempio". I costruttori: "Perfettamente inserito nel contesto"

Lavori conclusi e appartamenti pronti per essere venduti. A tre anni dall’inizio del cantiere nuovo volto per il civico 3 di via Ticino, a due passi dal quartiere Coppedè: dove una volta sorgeva lo storico villino Naselli, progettato nel 1930, oggi c’è una palazzina moderna. Quattro piani dai profili squadrati, facciata principale bianco lucente: non basta la cortina di mattoncini che ne contraddistingue il volume laterale, e che lega l’edificio “coerentemente al quadro architettonico nel quale si colloca” - sostiene la NS Costruzioni, a placare i malumori del quartiere. 

Coppedè, una palazzina moderna al posto dello storico villino Naselli

Si perchè per molti quella nuova palazzina di via Ticino 3 è “fuori contesto”. Negli anni scorsi tante le proteste dei residenti di zona contro l’abbattimento del villino Naselli: striscioni, sit-in, proteste ed esposti che non hanno salvato lo storico edificio soppiantato dallo stabile progettato dallo studio Z14 e curato negli interni dallo studio Aniello Tasca. 

“Un nuovo innesto nel prestigioso quartiere Coppedè, che affonda le radici nel passato guardando al futuro” - sostiene il Gruppo costruttore. 

Via Ticino 3: palazzina moderna al posto dello storico villino

"E' uno scempio"

Non è così per molti. “E’ uno scempio” - commenta una dei pochi passanti in un soleggiato pomeriggio romano. “Li una volta c’era un villino storico, adesso questa palazzina che è tutta un’altra cosa. Sarà anche bella e moderna però ‘stona’.” - ci dice un altro. 

“Se uno viene dal quartiere Coppedè e alza la testa è un po’ un ‘cazzotto’ in un occhio, ma percorrendo via Ticino venendo da piazza Trento mi sembra che, anche grazie a quei mattoncini marroni, si inserisca bene nel contesto”. 

Questione di prospettive dunque. In zona c’è anche chi non disdegna e prova un pizzico di sana invidia: “Beato chi potrà permettersi di abitarci” - sorride una passante. L’affaccio sul Coppedè, possiamo solo immaginarlo, è mozzafiato. “Meno per chi volge lo sguardo all’insù”. In via Ticino 3, dopo la battaglia persa da chi voleva tutelare il villino e il volto storico della zona, restano quattro piani di perplessità e polemiche. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una palazzina moderna al posto dello storico villino: l’edificio indispettisce il Coppedè

RomaToday è in caricamento