Parioli Salario / Via delle Isole, 22

Scuola Montessori, riqualificati gli storici padiglioni: servirono per profughi della Seconda Guerra Mondiale

L'intervento su pavimentazione, finestre e vetri. La presidente Del Bello: "Restituita dignità a scuola storica e 'simbolo' della città"

Intervento di riqualificazione per i padiglioni in legno della scuola di Villa Paganini. Le strutture, che oggi ospitano le aule del VII circolo Montessori, sono stati costruiti dalla Croce Rossa svizzera al termine della II Guerra Mondiale per accoglieri i profughi e sono stati donati successivamente all’Ente Nazionale Montessori, per attivare nel 1949 alcune sezioni di Casa dei bambini.

I padiglioni della scuola che servirono per i profughi di guerra

Da allora, si legge in una nota del Municipio Roma II, soltanto nel 2007/2008 sono stati previsti degli interventi di ristrutturazione che non hanno impedito il deterioramento delle strutture. 
 
“Con un investimento di 200 mila euro - ha raccontato la presidente del Municipio II, Francesca Del Bello - abbiamo restituito dignità a una scuola che rappresenta, oltre che un fondamentale presidio educativo, un luogo simbolo della storia della nostra città e del nostro territorio. Già nel 1954 - ricorda Del Bello - fu aperta la prima sezione di scuola elementare. In seguito furono attivate tutte le cinque classi, l’ultimo padiglione fu costruito nel 1954 ad opera dei genitori”. 

La riqualificazione dei padiglioni dell'IC Montessori

“Con questa riqualificazione - aggiungono l’assessore alla scuola Emanuele Gisci e la Presidente della Commissione Politiche Educative Paola Rossi - si è voluto onorare anche la memoria di Maria Montessori per la ricorrenza dei 150 anni dalla sua nascita avvenuta nel 2020. A lei che ha rivoluzionato la scuola e a tutta la comunità scolastica del VII Circolo - che costituisce un’eccellenza del nostro Municipio - tutta la nostra gratitudine”. 

L’intervento ai padiglioni del plesso è inserito in un vasto piano di riqualificazione delle scuole che in questi anni ha previsto un investimento di oltre 5 milioni di euro. Nello specifico alla scuola Montessori sono state sostituite le doghe In legno e riportate al colore originario. L’attacco a terra è stato modificato in modo che il rivestimento in legno non annegasse nella pavimentazione per preservarlo dal deterioramento causato dai ristagni di acqua. E’ stata realizzata una manutenzione straordinaria sulle finestre con la sostituzione dei vetri e degli avvolgibili e della loro sede. Sono state ritinteggiate le aule,  le ringhiere e il muretto di recinzione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Montessori, riqualificati gli storici padiglioni: servirono per profughi della Seconda Guerra Mondiale

RomaToday è in caricamento