ParioliToday

Villa Ada, crolla un grosso pino: sfiorata un'area attrezzata per lo sport

L'albero sarebbe caduto nella notte tra sabato e domenica in una zona a pochi passi da lago e quindi di solito molto frequentata. Lunedì la rimozione del Servizio Giardini del Comune

Il pino caduto (Foto Facebook Osservatorio Sherwood)

Un grosso pino centenario, alto oltre 25 metri, si è schiantato al suolo a Villa Ada. Il crollo è avvenuto a pochi passi dal lago che si trova all'interno dell'area verde, nel vialetto che collega zone di passaggio per i visitatori come viale Federico II di Svevia e viale Don Luigi Di Liegro. Nessuno lo ha visto cadere ma secondo alcune ricostruzioni dovrebbe essere crollato nella notte tra sabato e domenica, forse appesantito dalle forti piogge che si sono abbattute in quelle ore sulla Capitale. La prima volta che è stato visto a terra, infatti, è domenica. 

La notizia è stata diffusa però solo ieri sulla pagina Facebook dell'Osservatorio Sherwood. "Sono state fiorate le attrezzature per la ginnastica utilizzate da molte persone per fare attività fisica all'aria aperta" spiega Lorenzo Grassi dell'Osservatorio. E sempre di ieri è l'intervento del Servizio Giardini che ha tagliato il grosso tronco per rimuoverlo in modo tale da riaprire la strada.

Non è il primo albero che crolla a Villa Ada. In altre zone dell'area verde, come quella che sorge nei pressi dell'immobile della 'Finanziera', in seguito a incidenti simili sono già state avviate azioni di monitoriaggio a cui sono seguiti i tagli delle alberature 'arrivate al termine del ciclo vitale' con l'obiettivo di restituire sicurezza ai passanti. "Comprendiamo le ragioni di sicurezza" continua Grassi. "E' però arrivato il momento di dare seguito alle promesse per il piano di ripiantumazione". Nei mesi scorsi infatti, l'assessore all'Ambiente Estella Marino aveva promesso che gli alberi abbattuti sarebbero stati ripiantati. "A Villa Ada però proseguono i tagli mentre delle nuove alberature non c'è traccia. La stagione giusta è adesso. Se l'operazione non verrà effettuata nelle prossime settimane rischiamo di dover rimandare tutto al prossimo anno. Non possiamo trasformare Villa Ada in un deserto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento