ParioliToday

Rifiuti, anche Del Bello mette la maglia gialla: "Parteciperemo alla pulizia di Roma"

La presidente del II Municipio e la sua Giunta hanno ufficializzato con una nota l'adesione alla giornata organizzata dal Pd e lanciata domenica scorsa da Matteo Renzi

Una giornata di pulizia a Villa Paganini (Foto Facebook Giorgio C.)

Anche il II Municipio domenica prossima avrà le sue 'maglie gialle'. Con una nota la presidente Francesca Del Bello e la sua Giunta hanno ufficializzato la loro adesione all'iniziativa del Partito Democratico che domenica prossima, 14 maggio, sarà nelle strade della capitale armata di scope e palette per una giornata di 'pulizia'. "Una campagna di recupero del patrimonio territoriale è da tempo stata messa in atto anche dal II Municipio in collaborazione con i Comitati e le Associazioni dei cittadini e le Aziende Municipali interessate con interventi a Forte Antenne e Villa Paganini". 

E ancora. "In occasione del Natale di Roma, con le Associazioni Tappami e gli Angeli del bello, abbiamo ripulito il muro di una scuola e siamo intervenuti a Porta Pia e alle Mura Aureliane. Lo abbiamo fatto perché crediamo nel principio della sussidiarietà orizzontale, nel protagonismo dei cittadini e nella diffusione della cultura della cura dei beni comuni".

La Giunta Del Bello, la sola insieme a quella di Sabrina Alfonsi nel I Municipio a non avere le 'Cinque Stelle', decide quindi di schierarsi in quella che nelle ultime ore ha assunto i toni di una polemica politica. A lanciare l'iniziativa nei giorni scorsi, infatti, è stato lo stesso Matteo Renzi che aveva annunciato l'iniziativa puntando il dito contro l'amministrazione Raggi: "Dimostriamo che noi le cose le sappiamo fare". Ieri sera la replica della sindaca Virginia Raggi a Porta a Porta: "Ridicolo". 

Spiega la presidente Del Bello e la sua Giunta: "Nella considerazione che l’intera città di Roma è in uno stato di grave degrado, la Giunta del II Municipio assicura che proseguirà la propria opera di risanamento con interventi concreti sia all’interno dell’iniziativa del 14 maggio che nei fine settimana successivi, accogliendo le eventuali collaborazioni delle Associazioni di cittadini e di qualsiasi forza politica si renda disponibile". Per la minisindaca  "l’insufficienza della macchina amministrativa di Roma Capitale, determinata anche da una burocrazia incancrenita, costringe i Municipi ad avvalersi delle ditte vincitrici degli appalti non prima del mese di giugno pur avendo iniziato le procedure di gara nel mese di febbraio, subito dopo l’approvazione del bilancio capitolino". Poi la conclusione: "La città di Roma ha bisogno di un governo vero. Noi ci siamo per una città condivisa e partecipata". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento