Domenica, 19 Settembre 2021
Pinciano Pinciano / Via Puglie

Via Puglie, respinto il ricorso dei residenti: il cortile pedonale si farà

Il I Municipio: "Vogliamo inaugurarlo ad ottobre"

Il cortile pedonale si farà. Il Consiglio di Stato ha definitivamente respinto il ricorso proposto da un gruppo di residenti contro il progetto di pedonalizzazione del tratto di via Puglie compreso la scuola elementare Regina Elena e la scuola media Buonarroti e i licei Tasso e Righi. 

Il cortile pedonale di via Puglie atteso da quindici anni

Un progetto fortemente voluto dalle comunità scolastiche e territoriali che lo attendono da quasi vent’anni: da quando nel 2004 venne chiesto agli alunni di immaginarsi un 'progetto' per quel quadrante. Negli anni stop e intoppi con il Municipio I a riprendere in mano la questione presentando uno studio di fattibilità in partnership con il master Pares di II livello di 'progettazione architettonica per il recupero dell'edilizia storica e degli spazi pubblici' della Sapienza. 

Via delle Puglie, da strada trafficata a cortile pedonale che unisce due scuole: ecco il progetto

Il progetto per la pedonalizzazione di via Puglie

Questi in sintesi i dettagli della pedonalizzazione di via Puglie, nel tratto tra via Sicilia e via Sardegna: creazione della 'piazza' senza precludere il passaggio di mezzi di soccorso e pubblica sicurezza; creazione di uno spazio sicuro per l'esodo giornaliero per entrambi i plessi scolastici; uniformità della pavimentazione tra cortile interno e piazza esterna; eliminazione delle barriere architettoniche; creazione di spazi verdi all'interno del cortile della scuola. Il 3 febbraio scorso l’inizio dei lavori e il nuovo stop a seguito della richiesta di sospensiva presentata dal Comitato per la riqualificazione del quartiere Ludovisi- Sallustiano, per “il gravissimo pregiudizio dell’ordine pubblico e dell'incolumità dei residenti”. Cantiere fermo fino alla recente pronuncia del Consiglio di Stato. 

Un cortile pedonale tra le scuole del Ludovisi Sallustiano

"È una sentenza assai importante perché riconosce alle istituzioni democraticamente elette il compito di trovare un equilibrio tra i diversi interessi ed esprimere una visione di governo del territorio. Il progetto di riqualificazione elaborato dal Municipio trasforma quel tratto di strada, sinora destinato solo alla sosta delle auto, in una nuova piazza, in un quartiere che ne era privo" - ha commentato la presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi. "La piazza si apre alla scuola e la scuola si apre alla piazza, in una nuova condivisione dei beni comuni" - ha aggiunto Giovanni Figà Talamanca, assessore alla Scuola del Municipio. "I lavori, partiti a marzo scorso e repentinamente bloccati dal ricorso, riprenderanno immediatamente, e speriamo di poter inaugurare la nuova piazza ad ottobre".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Puglie, respinto il ricorso dei residenti: il cortile pedonale si farà

RomaToday è in caricamento