Parioli Via Giacinta Pezzana

Parioli, muro crollato e strada chiusa da 16 mesi: “Non passa nemmeno l’ambulanza”

Via Giacinta Pezzana divisa a metà dal deicembre del 2019 quando crollò una parte del muro di contenimento di Villa Ada: "Noi residenti abbandonati"

C’è un angolo dei Parioli rimasto fermo ad un anno e mezzo fa. Via Giacinta Pezzana è ancora nelle condizioni del giorno del crollo del muro di contenimento di Villa Ada, era il dicembre del 2019. 

Parioli, via Pezzana divisa a metà da 16 mesi

Sulla curva della strada dei Parioli, utile ad unire la zona di piazzale delle Muse e viale della Moschea, quindi Tangenziale Est, è rimasto solo il passaggio per i pedoni: un percorso stretto sul marciapiede bucato e sconnesso. Intorno uno scenario di abbandono totale: rami secchi, detriti, erba incolta, le reti del cantiere logore e a terra. Le strisce blu dei parcheggi cancellate da quelle del cantiere “che però qui - denunciano i residenti - non è mai partito”

La strada è ancora chiusa. Protestano i Parioli: "Disagi e degrado" 

I residenti dei Parioli: "Abbandonati e lasciati alla deriva"

“Da un anno e mezzo siamo in una situazione allucinante. Tante parole e promesse, pochi fatti. Siamo stati catapultati fuori dal mondo” - dice a RomaToday Assia Bartoli, che abita proprio a ridosso del burrone. “Oltre a dover fare lunghissimi percorsi alternativi, qui c’è un problema di sicurezza: tutto il bosco è crollato e temiamo che il forte calore dell’estate, o l’ennesimo temporale, possa creare un nuovo smottamento. Fuori dai nostri cancelli poi sembra una discarica. E’ inammissibile”. Anche la quotidianità da sedici mesi a questa parte è stata stravolta. “Anche gettare l’immondizia è diventata un’impresa, non ci sono più i cassonetti e dobbiamo fare lunghe passeggiate. Qui non passa più nessuno, nè Ama nè Atac: praticamente noi signore di una certa età siamo rinchiuse in casa”. Non ci sono nemmeno più i posti auto. “Chi parcheggia lungo la strada lo fa in divieto di sosta e viene riempito di multe”.

La strada dei Parioli chiusa: "Qui non passa nemmeno l'ambulanza"

“La segnaletica è insufficiente. Sono tantissime le auto che arrivano su e sono costrette fare inversione. Qualche giorno fa anche un’ambulanza a sirene spiegate è dovuta tornare indietro. Un episodio di una gravità assoluta. Nessuno si muove - dice la signora Bartoli - e noi siamo lasciati alla deriva”. 

“Tempi che si allungano, nessuno interviene o risponde. L’ennesima storia assurda di questa città. La strada è chiusa da sedici mesi e da allora i residenti - commenta Fabrizio Santori, in sopralluogo a via Pezzana - non hanno risposte. Sindaco e presidente di Municipio si stanno disinteressando del problema, o se se ne stanno occupando i risultati non si vedono. E’ inaccettabile che i cittadini debbano vivere in queste condizioni: degrado, mancanza di sicurezza, mancanza di passaggio anche per i mezzi di soccorso costretti ad allungare di tre chilometri e mezzo. In questa città - conclude Santori - va fatta una rivoluzione seria".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parioli, muro crollato e strada chiusa da 16 mesi: “Non passa nemmeno l’ambulanza”

RomaToday è in caricamento