menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parioli, la doppia fila devia le auto sulla preferenziale. Cittadini contro le multe: “Non siamo furbetti”

Il caso su viale Regina Margherita dove la sosta selvaggia è perenne. Esposto alla Polizia Locale e al Comune: "Si mettano cordoli, solo così la telecamera potrà fare bene il suo lavoro"

Costretti a passare sulla corsia preferenziale a causa della presenza costante delle auto in doppia fila e per questo multati. Succede in viale Regina Margherita dove la telecamera installata per contrastare i “furbetti” della preferenziale sta mietendo “vittime” anche tra coloro che utilizzano la corsia riservata a bus e taxi solo per evitare l’ostacolo dato da auto e furgoncini parcheggiati in modo selvaggio. Come se le quattro frecce bastassero a giustificare l’intralcio. 

Parioli, pioggia di multe sulla preferenziale

Sotto l’occhio attento della telecamera puntata sulla preferenziale di viale Regina Margherita c’è “chi ha preso otto multe in dieci giorni”. Sempre alla stessa ora e sempre nel tratto nei pressi di via Adda. Maggiori le difficoltà in direzione Nomentana “dove - spiega Alessandro De Feo, tra i cittadini che stanno portando avanti la battaglia contro quelle sanzioni - l’assenza dei cordoli fa si che la doppia fila sia perenne”. 

Il ricorso contro le multe sembra di difficile attuazione, “gli unici che possono tentarlo sono coloro che hanno la bodycam sul veicolo”. Ma c’è chi non si arrende e pensa ad una class action per chiedere l’annullamento di tutte le sanzioni fatte tramite le telecamere di viale Regina Margherita. 

Cittadini contro le multe su viale Regina Margherita: "Non siamo furbetti preferenziale"

Intanto De Feo ha presentato un esposto al Gruppo Parioli della Polizia Locale e all’Assessorato alla Città in Movimento chiedendo accertamenti sulla sosta selvaggia lungo la strada e soluzioni adeguate a risolvere la situazione “che sta creando disagi e malumori”. 

Secondo quanto apprendono i cittadini da circa due settimane, dopo le segnalazioni, la telecamera in direzione Nomentana sarebbe stata temporaneamente disattivata, “mentre quella in direzione Piazza Buonos Aires, strada munita di cordoli bassi , sarebbe invece rimasta attiva”. 

“Ma le nostre multe sono ingiustificate” - tuona De Feo. “Ovviamente la telecamera non può tener conto del contesto e dunque di chi è costretto suo malgrado a passare sulla preferenziale. Chiediamo quindi che vengano presi dei provvedimenti seri per arginare la doppia fila e segnalare meglio il controllo elettronico. Soltanto così la telecamera farebbe il suo lavoro nel sanzionare solo i furbetti, non i cittadini costretti a invadere la preferenziale per poter passare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento