Venerdì, 25 Giugno 2021
Parioli Parioli / Via Archimede

Frana Parioli, dopo tre mesi riapre via Archimede: velocità massima 30 km/h

Transito consentito su una sola corsia per limitare le vibrazioni, attesa per la messa in sicurezza del versante della scarpata che affaccia su Viale Pilsudski: diffidata la società proprietaria del costone pericolante

A tre mesi dalla frana della collinetta dei Parioli, quella che da su viale Pilsudski, riapre via Archimede. Era infatti il 5 febbraio scorso quando la “frana di un costone di roccia alto 20 metri", che fortunatamente non ha coinvolto "persone e abitazioni”, ha comportato la chiusura delle strade limitrofe, la deviazione della viabilità con conseguenti disagi, soprattutto per i residenti rimasti anche senza buona parte dei posti auto. Numerosi i sit-in di protesta per chiedere il consolidamento di quella collina che negli anni aveva già mostrato la sua fragilità. Nel mentre le verifiche e le indagini geofisiche per consentire il ripristino della normale viabilità

Parioli, dopo tre mesi riapre via Archimede

"Valutate le necessarie condizioni di sicurezza, confermate anche dal Dipartimento SIMU, si è determinato nel procedere alla riapertura al traffico del tratto stradale in cui era stato precluso” - ha fatto sapere la presidente del Municipio II, Francesca Del Bello. Su via Archimede consentito il transito limitato ad una corsia di larghezza tre metri e con velocità massima consentita di 30 km/h per evitare che le vibrazioni dovute a velocità maggiori, specie dei mezzi più pesanti, possano interferire con la stabilità della scarpata. “Abbiamo monitorato costantemente la situazione e lavorato in sinergia con le Strutture centrali per garantire la riapertura di via Archimede e ringraziamo i nostri tecnici per l'impegno profuso". 

Crollo collinetta Parioli: diffida alla proprietà del costone

La decisione è stata resa possibile all'esito degli ultimi sondaggi effettuati dal Dipartimento SIMU, che hanno scongiurato la presenza di cavità, nel tratto in cui si erano evidenziate delle criticità a seguito della tomografia elettrica. “Restiamo ora in attesa della messa in sicurezza del versante della scarpata che affaccia su Viale Pilsudski, per la quale è stata emessa apposita diffida alla società proprietaria. Nel frattempo - continua Del Bello - il SIMU sta procedendo all'affidamento dell'incarico di progettazione per la messa in sicurezza dell'intero costone, per poi eseguire le opere necessarie tramite Accordo Quadro della UO Dissesto Idrogeologico. Continuiamo a tenere alta l'attenzione e nei prossimi giorni - ne è sicura la minisindaca - avremo ancora delle buone notizie per i residenti del quartiere Parioli”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana Parioli, dopo tre mesi riapre via Archimede: velocità massima 30 km/h

RomaToday è in caricamento