menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Facebook: Comitato Don Minzoni - Sandra N.

foto Facebook: Comitato Don Minzoni - Sandra N.

Ponte della Musica, puliscono i volontari: lo skate park perduto tra rifiuti e giacigli di fortuna

Il comitato Don Minzoni, insieme a cittadini e istituzioni ha rimosso i rifiuti dalla piazza sospesa sul Tevere: "Serve un progetto per restituire area al territorio"

Hanno lavorato un intero sabato per restituire all’area sotto al Ponte della Musica il decoro perduto. Si perchè oggi, giorno in cui si celebra il Tevere Day, evento dedicato al fiume di Roma, se quello spazio nel cuore del quartiere Flaminio è tornato a splendere lo si deve ai volontari. In prima linea il Comitato Don Minzoni, insieme a residenti ed esponenti politici del territorio. Tutti insieme hanno rimosso i rifiuti accumulati sotto al ponte, sul lato di piazza Gentile da Fabriano. 

Degrado sotto al Ponte della Musica

“Un’area da 2700mq, pari a 10 campi da tennis. E' di competenza del Comune di Roma che, ad oggi, pur avendo gli accessi aperti con due rampe di scale, frequentata da decine e decine di persone quotidianamente, non ha mai visto una destinazione d'uso concreta, con relativo servizio di pulizia e smaltimento rifiuti” - sottolineano i cittadini. 

Uno spazio vivo lasciato al degrado. Bottiglie ovunque, cartacce, sporcizia e giacigli di fortuna sparsi. Pareti imbrattate da murales e tag, pavimentazione sconnessa e sudicia. 

Ponte della Musica: lo skate park perduto tra rifiuti e giacigli di fortuna

Eppure per gli skater romani, che li hanno già messo in piedi un skatepark spontaneo, quello all’ombra del ponte inaugurato nel 2011 potrebbe rappresentare un vero e proprio paradiso. Naufragato il progetto del Teatro della Musica, costato ai romani all’epoca dell’ex sindaco Gianni Alemanno 1 milione e mezzo di euro, l’area ai margini del Fiume è pronta per essere riqualificata e resa “skate-abile”. Un polo per lo skating “da istituzionalizzare” - lo aveva sottolineato mesi fa anche il presidente della commissione sport di Roma Capitale, Angelo Diario. Da decidere se con i fondi del Comune o del II Municipio. 

“Si tratta di un'area che per condizioni particolari è fresca, ventilata, all'ombra e riparata dalla pioggia, è illuminata, anche se in modo migliorabile, ed è utilizzabile giorno e notte 365 giorni all'anno, sia con il caldo che con il freddo. È un'area potenzialmente bellissima ma che di fatto oggi non lo è: vorremmo intervenire per migliorarla". 

I volontari puliscono la piazza sotto Ponte della Musica

Per adesso, come da anni a questa parte, ci hanno pensato i volontari supportati da Ama. “Abbiamo compiuto un piccolo miracolo” - scrivono sui social. “Ma il miracolo vero lo avremo quando, finalmente, vedremo un progetto per quest'area, che di fatto è stato già proposto nel Bilancio Partecipativo, con uno skatepark degno di Roma e dei tanti che frequentano questo luogo, anche per fare ginnastica e allenamenti di vario tipo”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento