menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La pista ciclabile di via Capoprati rischia di sparire tra le macchine

La denuncia è dell'Associazione BiciRoma che chiede un incontro tra Municipio e Comune per ristabilire la sicurezza della ciclabile

La pista ciclabile di via Capoprati sta sparendo tra macchine parcheggiate, pedoni, carrozzine, corridori che si tengono in forma e guinzagli di cani. A lanciare l'allarme è l'associazione BiciRoma che da tempo è testimone della mancanza di sicurezza della pista ciclabile che costeggia il lungo Tevere da Ponte Milvio fino al Ponte della Musica.  

La strada si trova in prossimità del Foro Italico e nei giorni delle partite di calcio diventa parcheggio abusivo delle macchine di tifosi. "Il 2 aprile - ricorda Carlo Conti, un membro dell'associazione - c’era la Roma che giocava allo Stadio Olimpico e, come al solito, le poche regole del parcheggio, peraltro già ignorate tutti giorni, spariscono d’incanto. Quindi: auto parcheggiate in doppia e tripla fila sulle strade, marciapiedi pieni di scooter sia spenti che accesi. Le auto accedono dai due varchi di Ponte Milvio e del Lungotevere della Vittoria per transitare parcheggiare selvaggiamente su via Capoprati. Ora, diciamo che se la pista ciclabile fosse separata dalla viabilità, potrebbe anche andare bene, ma così com’è oggi, succede che, siccome sulla parte libera della via parcheggiano le auto, chi deve cercare parcheggio percorre con l’auto la pista ciclabile come fosse una corsia stradale, e non solo non lascia passare i malcapitati ciclisti, ma procede verso di loro a velocità sostenuta, stupiti che qualcuno ostacoli il percorso verso l’agognato parcheggio, situato il più vicino possibile allo Stadio, secondo loro lecito ed immutevole".

Ma non solo durante le partite ma anche di giorno e soprattutto di notte la pista ciclabile diventa parcheggio abusivo di macchine e motorini. Il Presidente dell'Associazione Bici Roma, Fausto Bonafaccia, ha chiesto quindi il riposizionamento dei parapedonabili o qualsiasi altra misura di sbarramento, il divieto di transito nella strada e il ripristino della segnaletica verticale.
L'interesse dell'Associazione ciclistica è quella di assicurare un viaggio sicuro a tutti quelli che hanno deciso di muoversi per la città con la bicicletta. L'ultima richiesta di BiriRoma è infatti un incontro congiunto Municipio e Comune per ripristinare la sicurezza su questa tratta ciclabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento