Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Flaminio Flaminio / Piazza Antonio Mancini

Il “patto segreto” del Flaminio: i volontari consegnano pasti, i senzatetto ripuliscono la piazza

Dai residenti del quartiere il “pranzo della domenica” e la promessa da parte dei clochard che orbitano intorno ai giardini di mantenere pulita e decorosa l’area

I bar e i ristoranti sono chiusi per effetto del decreto sulle misure di contenimento dei contagi da Coronavirus, così per i senzatetto della città, tra i più fragili e indifesi in questa pandemia, procurarsi un pasto è ancora più difficile. Mancano quelle donazioni spontanee a fine giornata lavorativa o a fine serata, quando gli alimenti non consumati e a rischio deterioramento vengono consegnati a ch ne ha più bisogno: agli “invisibili” ma non per chi li ha come “vicini di casa”. 

Piazza Mancini, il pasto della domenica offerto ai senzatetto

Così a piazza Mancini, nel pieno del quartiere Flaminio, a pensare agli indigenti che orbitano intorno ai giardini accanto al capolinea dell’Atac ci hanno pensato residenti e volontari che hanno offerto loro il pranzo della domenica. Una dozzina di pasti caldi consegnati sul muretto, nel pieno rispetto delle distanze. 

“Piccoli gesti che gratificano e creano” – hanno commentato gli Amici di Porta Pia, nel gruppo di residenti e commercianti che hanno dato sostegno ai senza tetto. 

I giardini di piazza Mancini puliti dai clochard 

Pasti caldi e un tacito accordo, “un patto segreto” – per dirlo nelle parole dei volontari che nella consegna del pranzo hanno ottenuto la promessa da parte degli assistiti di tenere puliti e decorosi i giardini di piazza Mancini.

Così è stato. L’indomani l’area è stata completamente pulita, ben sedici i sacchi di rifiuti e fogliame messi in un angolo pronti per essere ritirati dall’Ama. Dal cuore del Flaminio “un buon esempio per tutti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il “patto segreto” del Flaminio: i volontari consegnano pasti, i senzatetto ripuliscono la piazza

RomaToday è in caricamento