rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Flaminio Flaminio

Crollo al Flaminio, si avvicina il rientro a casa dei residenti

Il legale dell'amministratore di condominio ha presentato al pm il certificato di cessato pericolo per lo stabile. Il via libera al rientro delle famiglie potrebbe arrivare a breve

Forse potranno fare ritorno a casa nei prossimi giorni gli abitanti del condominio del Lungotevere Flaminio che la notte del 22 gennaio scorso fu colpito da un crollo parziale d una terrazza. Il legale dell'amministratore di condominio, l'avvocato Gianluca Tognozzi, ha depositato oggi al pm il certificato di cessato pericolo per lo stabile.

Secondo quanto si è appreso a piazzale Clodio il documento verrà affidato dal sostituto procuratore Antonella Nespola al proprio consulente a cui chiedere il via libera al rientro delle famiglie negli appartamenti. La decisione potrebbe arrivare a breve, forse già entro la prossima settimana. Il cedimento strutturale ha interessato il settimo, il sesto e il quinto piano dell'edificio che affaccia sul Lungotevere.

Il Certificato di Cessato Pericolo era arrivato ieri. In una nota il presidente del II municipio Giuseppe Gerace ha spiegato: "Venerdì verrà presentato al Magistrato per chiedere il dissequestro parziale dello stabile. In questo modo le persone avranno la possibilità di rientrare in tempi brevi" il commento del minisindaco. Così ci informa l’Amministratore di Condominio il Dott. Vincenzo Marcialis che ringraziamo per il suo operato nella gestione di tale complicata situazione" continua Gerace. "E’ stato fatto quindi un importante passo in avanti verso la conclusione di questa difficile vicenda". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo al Flaminio, si avvicina il rientro a casa dei residenti

RomaToday è in caricamento