Martedì, 18 Maggio 2021
Parioli

Collinetta franata ai Parioli, indagini geofisiche concluse: “Subito ripristino della strada”

Il Municipio II ha chiesto per la collinetta di via Archimede che da su viale Pilsudski anche un continuo monitoraggio e prevenzione del dissesto idrogeologico

A un mese dal fenomeno franoso che ha interessato la collinetta dei Parioli, quella di via Archimede che da su viale Pilsudski, si sono concluse le indagini geofisiche, effettuate sull'intera area con tomografia elettrica e georadar. 

Collinetta dei Parioli franata: indagini geofisiche concluse

Il Municipio II, che ha già assunto gli oneri del transennamento della strada, della demolizione del masso e della ripulitura dell'intera area, ha chiesto l’immediato ripristino della sede stradale, un continuo monitoraggio e prevenzione del dissesto idrogeologico. “E' ferma intenzione del Municipio innanzitutto riaprire al più presto, al solo traffico veicolare residenziale, la carreggiata interna di via Archimede, al fine di contenere l'enorme disagio che i residenti stanno subendo” - ha detto la presidente del II Municipio, Francesca Del Bello

Il costone di 20 metri franato ai Parioli

Il crollo della collinetta dei Parioli, "una frana di un costone di roccia alto 20 metri" che fortunatamente non ha coinvolto "persone e abitazioni”, ha comportato strade chiuse e transenne, viabilità deviata su via Barnaba Tortolini rimasta senza più posti auto; box interdetti e disagi. 

Via Archimede: i risultati delle indagini geofisiche

Le indagini appena concluse, necessarie per individuare ulteriori cavità o vuoti nel sottosuolo e indispensabili per la  determinazione della soluzione più appropriata, hanno evidenziato la presenza di diverse cavità sviluppate in senso longitudinale rispetto alla strada. “Dunque, oltre alla grotta visibile sul costone, dalle indagini emergono zone a massima conduttività assimilabili a cavità ma che soprattutto presentano infiltrazioni di acqua che sono in sé erosive. Da queste ricerche risulta che tali zone non vadano in profondità e neppure verso il marciapiede, quindi - ha riportato la minisindaca - sembrerebbero non coinvolgere il lato abitazioni”. 

Collinetta dei Parioli, dopo la frana “riaprire subito la strada”

Il Municipio di via Dire Daua ha suggerito anche una ulteriore indagine con perforazione in corrispondenza delle cavità evidenziate  e l’introduzione di videocamera di ispezione per valutare l’ampiezza della cavità. Anche il Consiglio Municipale ha votato un documento che impegna gli enti superiori come Comune, Regione e Stato ad occuparsi di queste criticità del quadrante Parioli attraverso un monitoraggio continuo. 

“Quanto alle soluzioni al momento si sta valutando l'utilizzo di gabbioni di contenimento, opere soggette a deposito presso il Genio Civile. Degli interventi di consolidamento e messa in sicurezza dovrà farsi carico il Dipartimento Comunale SIMU che già dispone di appalti in essere che potrebbero essere utilizzati sia per le ulteriori attività di indagine che per l'esecuzione dei necessari interventi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collinetta franata ai Parioli, indagini geofisiche concluse: “Subito ripristino della strada”

RomaToday è in caricamento