rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Piste ciclabili / Bologna / Viale XXI Aprile

Tutti in bici a Roma nord. Entro il 2023 via a tre nuovi percorsi dedicati alla mobilità dolce

La ciclabile Sapienza, quella della Moschea e quella su viale XXI Aprile sono quasi pronte a partire. L'assessora municipale: "Il terzo progetto necessità maggiore attenzione"

I tempi non sono ancora ben definiti e fino ad oggi si sono collezionati più annunci che fatti concreti, ma sembra che per le tre nuove ciclabili previste a Roma nord si sia vicini a una svolta. Almeno per due su tre, secondo l'aggiornamento che arriva dall'assessora alla mobilità del II municipio, Valentina Caracciolo.

La ciclabile della Sapienza pronta a partire

Parliamo di tre progetti esistenti, ognuno ad una diversa fase di realizzazione. Il primo, quello che gli abitanti del quadrante Policlinico-Sapienza-Castro Pretorio potrebbero vedere ultimato entro la fine di quest'anno, è in procinto di essere affidato. La pista ciclabile collegherà l'università con la stazione Termini ed è finanziato dal ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile con quasi 600.000 euro. Ne abbiamo parlato a marzo 2022 con la consigliera del Pd Federica Serratore, oggi vicepresidente del Pd Roma: "Il progetto è stato approvato a luglio 2020 - raccontava - ora ci sono i fondi. L'idea della ciclabile è frutto di un lavoro, sempre nel 2020, svolto dai Giovani Democratici". Con una piccola modifica: il tracciato proposto dagli under 35 dem prevedeva il passaggio per via Gobetti, quello definitivo devia su viale dell'Università.  Ora, a distanza di un anno e mezzo dall'arrivo ufficiale dei fondi da parte del Mims, la giunta Del Bello ha messo a gara l'affidamento dei lavori: "Un intervento davvero importante e atteso - le parole dell'assessora Caracciolo - è una delle 5 ciclabili universitarie finanziate a livello statale". 

La ciclabile tra Moschea e Flaminio

Sta per andare in gara anche il tracciato, lungo circa 1 km, che collega viale Maresciallo Pilsudski a via Gaudini e che arriva a via Pietro De Coubertin, quindi all'Auditorium Parco della Musica. "Si coordinerà con l'intervento dei marciapiedi, ora mancanti - aggiunge Caracciolo - su via Gaudini, lavoro che segue la collega Paola Rossi (assessora ai lavori pubblici, ndr)". L'investimento da parte del Comune sarà pari a circa 190.000 euro. L'obiettivo che verrà raggiunto sarà quello di mettere in collegamento la pista già esistente su viale della Moschea con quella di viale Tiziano al Flaminio, passando per l'area verde davanti all'Auditorium e ricongiungendosi con viale Maresciallo Pildudski. Un'opera che sicuramente non sarà priva di criticità, soprattutto nei rapporti con l'utenza su quattro ruote di via Gaudini: i nuovi marciapiedi e la realizzazione della bike lane comporteranno l'eliminazione di soste che, ad oggi, non sono in ogni caso autorizzate. 

La ciclabile tra XXI Aprile e Province

Il progetto di bike lane che dovrà invece ancora attendere è quello finanziato con i fondi Pod Ambiente ministeriali: il collegamento della ciclabile Nomentana con la via Tiburtina e che passerà su viale XXI Aprile e viale delle Province: "E' altrettanto importante - conclude Caracciolo - ma su questo progetto, un po' più complesso, abbiamo chiesto al dipartimento mobilità e a Roma servizi per la mobilità una maggiore attenzione". Il motivo, anche se non viene spiegato, era stato anticipato nel giugno 2021: secondo commercianti e residenti la bike lane comporterebbe la perdita di oltre 100 posti auto, quasi tutti tra via Tiburtina piazzale delle Province. “Nel 2015 c’era un progetto alternativo, più utile, che fine ha fatto?” chiedeva un residente all'epoca. Prevedeva il passaggio su Circonvallazione Nomentana, strada parallela a viale delle Province. Senza però intercettare tutti gli esercizi commerciali presenti su quest’ultima strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti in bici a Roma nord. Entro il 2023 via a tre nuovi percorsi dedicati alla mobilità dolce

RomaToday è in caricamento