Martedì, 18 Maggio 2021
Parioli Via dei Campi Sportivi

Il centro di raccolta Ama è chiuso: fuori una discarica a cielo aperto

Isola ecologica temporaneamente chiusa, rifiuti abbandonati davanti a Campi Sportivi: sul cancello cartelli di cartone scritti con il pennarello. L'assessore Fabiano: "Scena di ordinaria follia"

Davanti al cancello dell’isola ecologica chiusa una discarica a cielo aperto. Paradosso e follia a Roma dove alcuni cittadini arrivati nel centro di raccolta Ama di Campi Sportivi, pur trovando il cancello serrato hanno deciso di lasciare i loro rifiuti lungo la strada. Così il piazzale d’ingresso si è trasformato in un cumulo di materassi, arredi, scatoloni, apparecchi elettronici, oli vegetali, pile, fusti di vernici e solventi. Uno sfregio all’ambiente e alla civiltà. 

Isola ecologica chiusa: i cittadini lasciano i rifiuti fuori dal cancello

Eppure l’indicazione sul sito di Ama era chiara: centro di raccolta chiuso lunedì 12 e martedì 13 aprile, lo sarà anche domenica 18. Nel resto dei giorni, così si legge sui cartelli di cartone, firmati dalla Direzione Generale, l’isola ecologica funzionerà solo la mattina dal lunedì al sabato 7-12. “Domenica chiuso” - è scritto a caratteri cubitali, sempre a mano. Nessun logo, nessun timbro ufficiale. Un biglietto da visita pessimo su uno scenario degradante. 

Schermata 2021-04-14 alle 12.02.44-2

L'assessore: "Cartelli scritti con il pennarello e discarica indecente"

“Scene di ordinaria follia” - commenta Rino Fabiano, assessore all’Ambiente del II Municipio. "Orari scritti col pennarello, cancelli chiusi come da orario: le persone arrivano e buttano tutto fuori i cancelli. Cara sindaca e carissimo Amministratore Delegato AMA - ammonisce l’assessore del Parioli Salario - va bene risparmiare sui servizi, e questo lo abbiamo capito perché tutto ciò che chiediamo ci viene detto che non si può fare perché è extra Tari, ma al meno una targa ufficiale con una tabella degli orari si potrebbe acquistare? Ritengo indecente anche che qualcuno scarichi i propri scarti davanti i cancelli chiusi - non risparmia nessuno Fabiano - dimostrando una profonda arroganza e disprezzo del lavoro altrui”. 
 
Troppe poche le isole ecologiche a disposizione dei romani, tanto che il Campidoglio si è dato l’obiettivo di realizzarne una ogni 70mila abitanti: da via di Settebagni a Tor Bella Monaca, passando per Massimina e Romanina sono 17 le aree per i nuovi centri di raccolta individuate dal Comune.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro di raccolta Ama è chiuso: fuori una discarica a cielo aperto

RomaToday è in caricamento