rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Parioli Parioli

Municipio II: no alla via ad Almirante, proteste e urla in aula

Durante la votazione la consigliera Pd Di Veroli ha urlato: "Questa strada a Roma non ci sarà mai". Dieci i voti contrari, due astenuti e otto faveroveli

Né viale Liegi, né una via di Villa Borghese saranno intitolate, nel Municipio II, a Giorgio Almirante, lo storico fondatore del Movimento Sociale Italiano.
Con 10 voti contrari, 2 astenuti e 8 a favore la risoluzione non è stata approvata. Prima di arrivare alla votazione però ci sono state diverse difficoltà e la seduta è stata sospesa.

Quando sono iniziate le dichiarazioni di voto, Carla Di Veroli,  consigliera Pd del Municipio XI presente tra il pubblico, ha cominciato a urlare “fascisti, razzisti” rivolgendosi alla maggioranza del municipio di centro destra. Quindi la Di Veroli ha continuato: “Sono la nipote di Settimia Spizzichino e i miei familiari sono passati per Auschwitz per colpa di Almirante - ha detto Di Veroli - questa strada a Roma non ci sarà mai".

La presidente dell'aula Daniela Chiappetti ha così sospeso la seduta e chiamato i vigili urbani e la situazione si è calmata. Dopodiché il consiglio del Municipio II, governato da una maggioranza di centrodestra, ha respinto la risoluzione. La proposta era di intitolare una strada, o l'attuale viale Liegi o un viale di Villa Borghese, allo storico leader dell'Msi Giorgio Almirante.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio II: no alla via ad Almirante, proteste e urla in aula

RomaToday è in caricamento