Parioli Parioli / Via di Ponte Salario

Non solo restyling, a Villa Ada c'è anche l'amianto da bonificare

I lavori al Casale della Finanziera comporteranno un intervento per la tutela della salute pubblica: "Nessun costo aggiuntivo né ritardi"

Proseguono i lavori di riqualificazione del Casale della Finanziera a Villa Ada, sovvenzionati con quasi 2 milioni di euro, una parte dei quali provenienti dal Pnrr. Il cantiere è stato avviato alla fine dello scorso anno e come annunciato dall'amministrazione capitolina, avrà una durata di circa due anni. Alla fine dell'intervento, sarà dedicato ad attività ludiche, biblioteca e spazi per famiglie e bambini. Per renderlo fruibile, però, bisognerà prima bonificarlo dall'amianto presente. 

Il restyling del Casale della Finanziera

Villa Ada è al centro di una serie di cantieri di riqualificazione finanziati con i fondi Pnrr. In totale oltre 14 milioni di euro (3,6 dal Pnrr) per alberature, viali, spazi verdi e recupero di edifici fino a oggi inutilizzati, abbandonati e ammalorati. Non raramente oggetto di occupazioni abusive e atti vandalici. Tra questi, anche il Casale della Finanziera è nel mirino dell'amministrazione Gualtieri, che vuole farlo tornare fruibile alla collettività. 

casale finanziera amianto

Pericolo amianto a Villa Ada

Nei giorni scorsi non è passato inosservato ai frequentatori della storica villa, un cartello apparso sulle transenne che delimitano il cantiere: "Attenzione pericolo amianto". Alle spalle, tettoie ondulate a rappresentare il pericoloso materiale. I lavori di restyling dell'edificio, fino a 25 anni fa dato in concessione a varie associazioni quali il WWF, permetteranno anche la bonifica dell'amianto.

La bonifica attesa da anni

"Una bonifica sollecitata invano da decenni, anche considerata la relativa vicinanza in linea d'aria della zona giochi dei bambini - commentano dall'Osservatorio Sherwood -. Prendiamo atto che finalmente questa minaccia sembra stia per essere definitivamente disinnescata, anche se resta qualche dubbio sull'avvertimento 'casareccio' del pericolo, visto che esistono specifici cartelli e prescrizioni stringenti. Intanto il Casale della Finanziera è stato completamente circondato da bene auguranti ponteggi". 

Come spiegano dall'assessorato all'ambiente e ai rifiuti di Roma Capitale, per la bonifica dell'amianto al Casale della Finanziera "sono già state avviate le interlocuzioni con l'Asl Roma 1 e ciò non comporterà un aggravio di spesa e non allungherà i tempi di conclusione del cantiere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo restyling, a Villa Ada c'è anche l'amianto da bonificare
RomaToday è in caricamento