ParioliToday

Dal quartiere Trieste all’Africano “accessi sicuri” per le scuole: marciapiedi più grandi e stop a sosta selvaggia

Il provvedimento del II Municipio arriva davanti agli istituti scolastici di via di villa Chigi, in via Pinciana e in via Asmara. La Giunta Del Bello: “Con l’emergenza sanitaria diventa fondamentale proteggere le aree intorno alle scuole”

Stop alla sosta selvaggia, via le barriere architettoniche e i dissesti sul manto stradale dei marciapiedi. Prosegue l’Operazione Accessi Sicuri: il provvedimento del II Municipio che consente la riqualificazione delle aree in prossimità degli istituti scolastici affinché siano rese fruibili per la sicurezza di studenti, genitori, personale scolastico e famiglie. Dopo tredici interventi la Giunta del Secondo ne approva altri tre che riguardano gli  ingressi scolastici in via di villa Chigi, in via Pinciana e in via Asmara.

Riqualificazione e allargamento della pavimentazione dei marciapiedi,  rinnovamento dell'arredo urbano con l'installazione di nuovi parapedonali di protezione, abbattimento delle barriere architettoniche, installazione di dissuasori di sosta, miglioramento delle condizioni di viabilità pedonale e stradale e del sistema delle acque piovane, bonifica del sottofondo dei marciapiedi con rifacimento della pavimentazione.
 
"Già in condizioni normali gli ingressi delle scuole si presentano come un luogo caotico, affollato, poco sicuro soprattutto quando sono molto stretti e il traffico automobilistico imperversa. Ora, nel periodo contraddistinto dall'emergenza sanitaria,  questo problema si amplifica fino a diventare pericoloso. Ecco perché - hanno spiegato la presidente del Municipio II, Francesca del Bello, e gli assessori alla scuola e ai lavori pubblici Emanuele Gisci e Gianpaolo Giovannelli - è  fondamentale intervenire per garantire alla popolazione scolastica di vivere in sicurezza il primo momento di socialità che anticipa l'arrivo degli studenti in classe". 
 
Per la minisindaca “la razionalizzazione delle risorse impone delle scelte e noi partiamo dalla scuola, dalla diffusione della cultura della pedonalità e dalla sicurezza dei bambini e delle famiglie. Questi tre nuovi interventi sono parte di un programma concreto di miglioramento della vita di migliaia di persone che ogni giorno accompagnano i figli a scuola”.  
 
Il provvedimento è stato fortemente voluto dall'assessore Gisci e dal Consiglio del II Municipio che ha approvato una specifica risoluzione su queste tema. “Le attività scolastiche  - dichiara Gisci - iniziano all'esterno della scuola, prima del suono della campanella. Risolviamo in questo modo molti problemi logistici e favoriamo la possibilità di vivere nuovi spazi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento