menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna 'Mare d'inverno', i volontari di Fare Verde puliranno la spiaggia di Ostia

Il tratto sarà tra il Lungomare Caio Duilio, il canale dei pescatori e la Lega Navale

Domenica 26 gennaio 2014 ritorna l'operazione “Il mare d'inverno”: i volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire diverse spiagge italiane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all'anno e non solo durante il periodo estivo.

Nella nostra provincia/città l’iniziativa si svolgerà domenica 26 gennaio 2014, dalle ore 10 alle ore 13, sulla spiaggia fra il canale dei pescatori e la lega navale sul lungomare Caio Duilio in località lido di Ostia a Roma. Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia, può contattare Fare Verde al numero 380/8986823 o inviare una mail all’indirizzo fareverde.maredinverno@gmail.com


Ai partecipanti saranno consegnati guanti e sacchi in plastica.
 
L'iniziativa di Fare Verde ha l’obiettivo di riportare al centro dell'attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile. Le discariche devono essere considerate per quello che sono: l'ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. Nuovi inceneritori, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero inutili.
 
Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde saranno l'occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città, le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente le spiagge.


Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli a partire dall'acquisto.
 
I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l'occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit – parade” dei rifiuti dove saranno elencati i tipi e le quantità di rifiuti raccolti. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento