rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022

VIDEO | Elezioni Municipio X, ballottaggio tra Mario Falconi e Monica Picca: le posizioni dei candidati sulla viabilità

Ecco le risposte che i due candidati presidente hanno dato a Roma Today sul tema della situazione delle strade

Spiagge, trasporti, valorizzazione del territorio, viabilità e l’annosa questione dell’autonomia e del ventilato decentramento: su questi temi si sono confrontati nella redazione di Roma Today, qualche giorno prima delle elezioni amministrative del 3-4 ottobre, Mario Falconi e Monica Picca, rispettivamente candidato presidente per il centrosinistra e candidata presidente per il centrodestra del Municipio X.

Falconi e Picca il prossimo 17 e 18 ottobre si affronteranno al ballottaggio, con gli elettori chiamati a votare nuovamente per esprimere la loro preferenza su chi governerà il Decimo Municipio per i prossimi cinque anni, dopo un quinquennio di amministrazione pentastellata con la presidente uscente Giuliana Di Pillo e il vicepresidente Alessandro Ieva, candidato a queste elezioni e bloccato al primo turno con poco più del 20%. In attesa dell’esito del voto, ecco la loro visione sul tema della gestione e il rilancio del territorio, uno tra i più vasti e complessi di Roma.

Oltre al tema generale dei trasporti, una criticità di competenza strettamente municipale sono le strade, devastate da buche e radici e anche pericolose, tanto che sono più di 100 quelle che hanno cartellonistica con limiti abbassati. Un tema che si collega anche a quello del decoro e della pulizia. Come si inseriscono nel suo programma?

Mario Falconi: Le strade sono l’ennesima prova della non gestione di un territorio. Se metti il limite a 30 km all'ora vuol dire che non sei riuscito a sistemare le buche e in generrale le strade, e vuoi toglierti responsabilità. Abbiamo un piano, sempre che si abbia più poteri per i Municipi, perché così come sono concepiti oggi andavano bene forse nell’Ottocento.

Monica Picca: Abbiamo portato avanti in questi 4 anni dai banchi di opposizione una visione specifica in proposito, con una mappatura del territorio e un bilancio delle strade più critiche. È importante partire di lì, con fondi incrementati e un cronoprogramma preciso che è stato ben definito. Sino a oggi è mancata la visione, si parte dalle necessità reali, ed al di là delle strade strategiche vanno colte le istanze dei cittadini. Le precedenti amministrazioni si sono nascoste dietro un rimpallo di competenze, ma va ricordato che il Municipio diventa responsabile quando c’è un problema di pubblica incolumità.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Elezioni Municipio X, ballottaggio tra Mario Falconi e Monica Picca: le posizioni dei candidati sulla viabilità

RomaToday è in caricamento