rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Ostia Malafede / Via Fiumalbo

Via Ostiense, le idrovore sono in funzione ma il sottopasso continua ad allagarsi: “C’è una falda sotterranea”

La strada di accesso al quartiere era rimasta chiusa per due mesi. Al municipio l'onere di ripristinare tutte le pompe

E’ stato riparato o no l’impianto di sollevamento delle acque di via Fiumalbo? Sono tanti i residenti di Giardino di Roma che si continuano a porre questa domanda.

Il sottopasso che si allaga

Le due corsie che consentono, da via Ostiense, di entrare o uscire dal quartiere del X municipio, sono state realizzate sotto un cavalcavia. La quota a cui è realizzato il sedime stradale, però, è tale da renderlo soggetto a frequenti allagamenti. Un fenomeno osservato quando le idrovore non risultano in funzione. E recentemente anche quando lo sono.

La falda sotterranea

Tra giovedì 29 e venerdì 30 settembre il sottopasso si è nuovamente allagato, per effetto delle piogge. E non sono in quell’occasione. “A seguito del danneggiaemtno dello scorso febbraio, abbiamo notato che si riempie d’acqua anche in assenza di precipitazioni,  il che lascerebbe intendere che il sottopasso si allagi anche per effetto di acque di falda e non solo per le piogge” ha osservato l’assessore municipale ai lavori pubblici Guglielmo Calcerano.

Le idrovore a mezzo servizio

La presenza di una falda, complica ulteriormente il lavoro delle idrovore che, anche per questo, divengono particolarmente preziose. Lo sono per continuare a garantire la viabilità in entrata ed uscita dal quartiere. Ma anche per il materiale che, al loro interno, viene impiegato. Più volte nel corso degli ultimi anni, infatti, l’impianto è stato saccheggiato da chi era interessato a rubarvi il rame presente. L’ultima volta è accaduto nel febbraio del 2021, con la conseguenza che per circa due mesi, nelle giornate dell’anno caratterizzate dai rovesci più intensi, le idrovore non hanno funzionato ed il sottopasso è rimasto chiuso.

Perché è importante un ripristino totale

L’intervento di Acea Areti, sollecitato dal dipartimento Simu, ha consentito dalla fine dello scorso aprile di rimettere in funzione alcune delle pompe fuori uso in attesa del ripristino definitivo che è a carico del municipio. Con la ripresa delle piogge, non essendo ancora state riattivate tutte le pompe, il sottopasso ha ripreso a riempiersi d’acqua. Ed il timore dei residenti è che, nei mesi più piovosi, la strada possa tornare ai limiti della praticabilità. Una condizione da scongiurare, riattivando tutte le pompe. A maggior ragione ora che il municipio sta ipotizzando l’esistenza di una falda sotterranea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Ostiense, le idrovore sono in funzione ma il sottopasso continua ad allagarsi: “C’è una falda sotterranea”

RomaToday è in caricamento